Cassa di Risparmio di Asti: Lavoro per addetti di filiale

Non perdi le staffe di fronte a nulla, anche quando il tuo interlocutore ti urla furiosamente contro? Bene, lavorare presso uno sportello potrebbe essere il lavoro fatto apposta per te. Non occorre solo pazienza, ma spiccata propensione al contatto con l’altro e passione nell’assistere e aiutare chi è dall’altra parte della scrivania. La Cassa di Risparmio di Asti è alla ricerca di giovani brillanti come te, tagliati per l’attività commerciale e di consulenza.

La Cassa di Risparmio di Asti nasce nel 1842 come ente di beneficienza, mentre l’attività vera e propria come istituto di credito comincia nel Gennaio del 1844, quando l’ente assume il nome di Cassa di Risparmio e di Previdenze della provincia di Asti. La grande crescita delle banca, ha luogo attorno agli anni ’50: è durante questo periodo d’oro, infatti, che inizia ad aprire filiali nelle province di Asti, Alessandria, Cuneo, Torino, Milano e Monza. Nel 1992 la Cassa di Risparmio diviene una società per azioni, detenuta per il 51% dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Asti e per il 20% dalla Banca di Legnano: attualmente la Cassa di Risparmio, nelle sue 128 filiali, offre prodotti sia bancari sia assicurativi.

 

La Cassa di risparmio di Asti è attualmente alla ricerca di brillanti neodiplomati e neolaureati per il ruolo di addetti di filiale in Piemonte e in Lombardia.
Per candidarsi è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere neodiplomati (Liceo Classico, Liceo Scientifico, Istituto Tecnico Aziendale, Istituto Tecnico Commerciale, Istituto Tecnico Geometri) con una otazione non inferiore ai 75/100
  • oppure essere neolaureati (Facoltà di Giurisprudenza, Economia, Scienze Politiche, Ingegneria, Matematica e Fisica) con una votazione non inferiore a 82/110
  • avere spiccate abilità relazionali
  • essere propensi a lavorare in gruppo
  • essere estremamente motivati e propositiv

 

Annunci Correlati

Menu