Wikicasa assume 40 persone entro il 2023

Il portale famoso nel mondo immobiliare, ha reso noto recentemente, che assumerà entro il 2023, 40 persone e che sta cercando principalmente figure come informatici, commerciali ed esperti digitali.

Prospettive ed investimenti

Wikicasa nasce come portale digitale nel 2016 e gestisce i portali Casaclick.it, Commerciali.it e Wikicasa.it. Ultimamente mira a consolidare il suo posizionamento come punto di riferimento del settore immobiliare ed ad espandere il mercato all’estero. Per fare ciò, con le sue consociate  Tecnocasa, Gabetti, RE/MAX, Tempocasa, Tecnorete, Professionecasa, Century 21, ha messo su un piano di investimento di 3 milioni di euro. Ecco perché il programma di assunzione delle nuove figure, volte a ricoprire incarichi in grado di arricchire l’organico, risulta essere molto interessante.

Figure richieste

Le posizione aperte in Wikicasa, in particolare sono:

  • Data Scientist
  • Front-end
  • Back-end
  • Mobile Developer
  •  Esperti UIX e UI,
  •  Consulenti Seo
  • Business Analyst
  • Addetti Marketing
  • Addetti Vendite

Le nuove risorse andranno ad ampliare l’organico già operativo dei 40 professionisti divisi tra le sedi di Milano e Genova.

Come candidarsi

Tutti gli interessati a candidarsi possono andare sul sito di Wikicasa nella sezione lavora con noi, consultare le figure richieste e compilare il form con i dati richiesti ed aggiungere il proprio cv.

Desirée Picone
Desirée Picone
Si occupa di comunicazione dal 2001. Ha lavorato come redattrice e poi caporedattrice per diverse edizioni della trasmissione “Grande Fratello” e per la trasmissione “Operazione Trionfo” occupandosi anche di montaggio video. E’ stata assistente di produzione nel film “Angeli e demoni” di Ron Howard e autrice del testo della canzone “It’s on me” prodotta dalla Universal Music Group. Si occupa da anni di comunicazione integrata per diversi clienti e collabora come scrittrice per alcuni giornali on line. Realizza cartoni animati a tema ambientale per l’associazione “N’SeaYet”.
Ultimi articoli
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui