La via per l’assunzione nella Pubblica Amministrazione passa per il PNRR

Reclutamento a breve per  1000 posti a tempo determinato a chiamata diretta o tramite concorso, con possibilità di rinnovo.

Riuscire ad essere assunti nella Pubblica amministrazione è da tempo visto da molti come una chimera, o quanto meno un obiettivo di non veloce  raggiungimento. Eppure a breve, sarà possibile entrare nel sistema pubblico tramite un Portale del reclutamento previsto dal ministro Renato Brunetta. Il portale ha lo scopo   di  selezionare candidati  secondo il recente decreto legge,  per aumentare l’organico nella Pubblica Amministrazione, in particolare per lavorare  all’attuazione del Piano nazionale di ripresa e di resilienza, il famoso Pnrr. I candidati potranno accedere al portale ed inserire i curricula dopo l’avvenuta pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale, data prevista intorno a poco prima di Ferragosto.

In autunno,  sul portale, verranno pubblicati i bandi relativi alla ricerca di personale per  l’attuazione  del Pnrr, ma troveranno spazio anche i concorsi pubblici ordinari e gli avvisi per la mobilità.

Le selezioni

Verranno effettuate tramite concorso e attraverso gli elenchi presenti nel portale di altre specializzazioni. Nello specifico, si parla di 1000 esperti tra professionisti (iscritti o non ad un Ordine) e di coloro che sono in possesso di dottorati, master o esperienza triennale in organismi internazionali a cui affidare un ruolo di supporto alle amministrazioni per realizzare i progetti previsti  nei tempi stabiliti nel Pnrr.

Coloro che avranno i profili più specializzati e che si saranno registrati negli elenchi del portale, verranno assunti a chiamata diretta.

E’ previsto che le amministrazioni debbano chiamare almeno quattro professionisti tra quelli nell’elenco in ordine di graduatoria e scegliere tra questi il candidato più idoneo in base al colloquio sostenuto.

In aggiunta ci sarà un concorso al Sud per l’assunzione di 2800 tecnici destinati a gestire i fondi di coesione dell’Unione europea, anche senza professionalità ma con adeguato titolo di studio.

Tipologia di contratti

Ai 1000 esperti selezionati sarà garantito un incarico di collaborazione con contratti legati al Pnrr a tempo determinato, composto di tre anni rinnovabili ma non oltre il 2026. Coloro che avranno lavorato al Piano avranno una riserva nei successivi concorsi  del 40% dei posti disponibili con ingresso stabile.

Insomma non un accesso immediato nella pubblica Amministrazione  ma sicuramente un avvicinamento  importante da considerare.

Annunci Correlati

Menu