Praticantato per Avvocati al Comune di Torino

Il mestiere dell’avvocato è sicuramente riconducibile a lontane epoche, fino all’antica Roma, dove la pratica di questa professione era devoluta a dotti del diritto, ma in molti casi anche ad oratori e uomini di elevata influenza che avevano l’opportunità di influenzare le alte sfere.

Nel corso del tempo l‘avvocato ha avuto una graduale evoluzione, spesso acquisendo un alone di mistero, altrettanto di frequente dipinto a tinte fosche, come non dimenticare la mirabile rappresentazione di Manzoni, per quanto la cultura popolare possa essere cambiata, l’avvocato resterà sempre un Azzeccagarbugli.

Oggi le numerose trasformazioni poste in atto per quanto riguarda la disciplina giuridica di questa categoria e il soprannumero di addetti al settore rischiano di minacciare le fondamenta di questa antica classe. Il Comune di Torino per garantire il futuro di questa classe ha intentato una serie di iniziative, tra queste ha proposto un praticantato per tre candidati della durata di 18 mesi , presso un Avvocato del Servizio Centrale Affari Legali che fungerà da Dominus.

 

A conclusione dei primi 6 mesi, la prosecuzione del periodo di praticantato sarà subordinata alla valutazione positiva del Direttore del Servizio Centrale Affari Legali della Città sentito il parere del relativo Dominus, solo nel caso in cui la valutazione risulterà positiva potrà essere terminato il periodo di tirocinio. L’attività di pratica, che sarà costituita da assistenza udienze, supporto per predisposizione degli atti giudiziali e stragiudiziali, ricerca giurisprudenziale per la redazione pareri, sarà distribuita lungo tutto l’arco della settimana, per un monte ore compreso tra le 30 e le 36. Inoltre, è prevista una borsa lavoro del valore di 450 euro mensili.

 

Il candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Cittadinanza italiana
  • Età non superiore a 28 anni.
  • Diploma di laurea in Giurisprudenza con votazione non inferiore a 102/110
  • Conoscenza pacchetto Office (in particolare Word) e conoscenza di internet per ricerche normative e giurisprudenziali.
  • Non aver svolto precedenti periodi di praticantato presso altri enti o studi legali inmisura superiore a 6 mesi

 

Terminata la compilazione della domanda, il candidato dovrà inviare il proprio curriculum vitae et studiorum all’indirizzo di posta elettronica: lavorotemporaneo@comune.torino.it

Annunci Correlati

Menu