Rcs MediaGroup cerca 15 Neolaureati, programma Innovation Seed

Creatività, innovazione e sperimentazione: questi gli ingredienti del nuovo progetto di RCS Mediagroup, che porta il nome di Innovation Seeds e si rivolge ai neolaureati più brillanti di tutte le facoltà interessati al mondo dell’editoria.

Chissà quante volte sulla copertina di un giornale avrete notato il simbolo di RCS: oltre a diffusissimi quotidiani e giornali (basti pensare al Corriere della Sera, alla Gazzetta dello Sport, a Oggi, a Novella 2000 e a Max, per citarne alcuni), il gruppo cura anche radio (Radio 105 e Virgin Radio), libri (Rizzoli Editore, Bompiani, Bur), canali satellitari (Caccia e Pesca, Jimmy, Lei) e pubblicità (IGPDecaux).

RCS Mediagroup prende questo nome solo nel 2003, ma ha alle spalle ben 84 anni di storia! Angelo Rizzoli fonda infatti la sua tipografia nel 1927 e pian piano, a partire dall’acquisto di Novella, si è trasformata in una casa editrice e ha acquisito un’importanza sempre maggiore grazie alla sua rosa di giornali che cresceva rapidamente.

Il progetto Innovation Seeds ha come obbiettivo principale il cambiamento del mondo dell’editoria ed è per questo che cerca giovani neolaureati: i giovani sarebbero infatti gli Innovation Seeds che danno il nome al progetto, con il loro amore per la letteratura, la profonda curiosità con cui approcciano la cultura e la tecnologia e la loro voglia di inventare.
Per chi supera la selezione sono previsti 12 mesi di formazione e sviluppo professionale retribuiti all’interno di RCS, al termine dei quali c’è la possibilità di assunzione.

I posti sono solo 15 e la selezione è severa: dopo i primi colloqui infatti verranno selezionati i 100 ragazzi più promettenti, che poi verranno ridotti a una rosa di 30 tra cui verranno scelti i 15 Innovation Seeds.

Lorenzo Orlando
Lorenzo Orlando
PM, Content Editor, eterno studente. Leggo, guardo film, ascolto musica e faccio sport. Certe notti faccio pure finta di lavorare.

Seguici sui social

Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Creatività, innovazione e sperimentazione: questi gli ingredienti del nuovo progetto di RCS Mediagroup, che porta il nome di Innovation Seeds e si rivolge ai neolaureati più brillanti di tutte le facoltà interessati al mondo dell'editoria. Chissà quante volte sulla copertina di un giornale avrete notato il simbolo di RCS: oltre a diffusissimi quotidiani e giornali (basti pensare al Corriere della Sera, alla Gazzetta dello Sport, a Oggi, a Novella 2000 e a Max, per citarne alcuni), il gruppo cura anche radio (Radio 105 e Virgin Radio), libri (Rizzoli Editore, Bompiani, Bur), canali satellitari (Caccia e Pesca, Jimmy, Lei) e pubblicità (IGPDecaux). RCS Mediagroup prende questo nome solo nel 2003, ma ha alle spalle ben 84 anni di storia! Angelo Rizzoli fonda infatti la sua tipografia nel 1927 e pian piano, a partire dall'acquisto di Novella, si è trasformata in una casa editrice e ha acquisito un'importanza sempre maggiore grazie alla sua rosa di giornali che cresceva rapidamente. Il progetto Innovation Seeds ha come obbiettivo principale il cambiamento del mondo dell'editoria ed è per questo che cerca giovani neolaureati: i giovani sarebbero infatti gli Innovation Seeds che danno il nome al progetto, con il loro amore per la letteratura, la profonda curiosità con cui approcciano la cultura e la tecnologia e la loro voglia di inventare. Per chi supera la selezione sono previsti 12 mesi di formazione e sviluppo professionale retribuiti all'interno di RCS, al termine dei quali c'è la possibilità di assunzione. I posti sono solo 15 e la selezione è severa: dopo i primi colloqui infatti verranno selezionati i 100 ragazzi più promettenti, che poi verranno ridotti a una rosa di 30 tra cui verranno scelti i 15 Innovation Seeds.