Tirocinio in Europa presso il Mediatore Europeo

L’’Unione europea offre molti vantaggi ai suoi cittadini, ai suoi residenti, alle sue imprese e alle sue associazioni. I cittadini degli Stati membri sono anche cittadini dell’UE che, in virtù della cittadinanza europea, godono di una serie di diritti. Tuttavia, è possibile incontrare difficoltà nell’esercizio dei propri diritti. La figura del Mediatore Europeo nasce appunto per aiutare il cittadino e tutelarlo: è indispensabile prevedere una soluzione rapida ed efficace per qualunque problema incontrato nella fruizione dei propri diritti.

 

Questa figura si occupa di diverse attività, sempre tenendo ben presente la tutela del diritto del cittadino: protegge il cittadino da irregolarità amministrative, ingiustizia, discriminazione, abuso di potere, mancanza di risposta, rifiuto di accesso all’informazione e ritardo ingiustificato. Questo tipo di carriera può dunque risultare interessante per chi ha come primario interesse quello del diritto e del rispetto delle norme e crede che debba essere offerto aiuto a qualsivoglia cittadino nel momento in cui i suoi diritti non vengono più rispettati il Mediatore Europeo mette a disposizione un interessante percorso di tirocinio per chi desidera dunque ricoprire questo ruolo. Le opportunità di tirocinio iniziano il 1 settembre e il 1 gennaio di ogni anno e si tengono a Strasburgo e Bruxelles.

 

 

Il Mediatore europeo è l’ente comunitario designato ad indagare sulle denunce relative ai casi di cattiva amministrazione che coinvolgono istituzioni e organismi dell’Unione europea.

A chi si rivolge il tirocinio: il candidato che potrà svolgere questo tirocinio è un laureato in giurisprudenza che è in possesso inoltre di un’esperienza di lavoro o di ricerca nell’ambito del Diritto Comunitario. Al candidato vengono richieste inoltre la fluente conoscenza del francese e dell’inglese (ossia le lingue che verranno parlate nel luogo di lavoro). La conoscenza della lingua è un fattore determinante per questo tipo di lavoro dovendosi svolgere in un contesto come quello dell’UE.
Durata del tirocinio: il percorso ha una durata minima di 4 mesi. Può essere esteso per un periodo massimo di 12 mesi, sempre a discrezione del Mediatore Europeo.
Ammissione: devono essere inviate una copia del CV e una lettera che mostri le motivazioni per cui il candidato si propone a tale ruolo. In allegato anche la copia del diploma, laurea o altri certificati. Carta d’identità o passaporto e documenti di tipo fiscale completano l’elenco dei materiali richiesti per l’ammissione.

 

Borsa di studio: l’entità della borsa di studio offerta ai tirocinanti che non dispongono di altre entrate e stipendi è calcolata a partire dallo stipendio base del personale in grado AD 6 ed ammonta al 25% di tale compenso. Per i tirocinanti provvisti di supporto esterno l’ammontare della borsa è deciso su base individuale.
Spede viaggi:per coloro che non usufruiscono di una copertura esterna delle spese di viaggio, il rimborso delle spese di viaggio tra il luogo di residenza e Strasburgo / Bruxelles all’inizio e alla fine del tirocinio.
Assicurazioni:I tirocinanti devono essere assicurati contro malattia e infortuni. Il Mediatore europeo provvede però a stipulare una polizza di assicurazione malattia complementare all’assicurazione sanitaria del tirocinante.

 

I candidati che desiderino svolgere questo tirocinio potranno inviare l’application (rigorosamente in inglese) entro il 31 Agosto 2014.

Annunci Correlati

Menu