Bonus Trasporti fino a 60 euro: come richiederlo anche a novembre

È possibile usufruire di nuovo dell’agevolazione per tutti gli abbonamenti ai mezzi di trasporto pubblici. Ecco, come presentare la domanda.

Dal 1° novembre 2022 è di nuovo possibile richiedere il bonus trasporti. Di seguito vengono riportate tutte le informazioni necessarie per ottenerlo.

Bonus trasporti: di cosa si tratta

È possibile presentare la domanda per ottenere il contributo di 60 euro, per tutto il mese di novembre, che copre conseguentemente un nuovo abbonamento per tutti i tickets relativi ai mezzi di trasporto pubblici locali, regionali e nazionali. Il bonus è richiedibile anche a dicembre, salvo l’esaurimento dei fondi destinati ai viaggiatori e ai pendolari. È, di fatti, concessa solo una richiesta mensile fino a dicembre 2022.

Requisiti e limiti di utilizzo

Esistono, però, delle limitazioni nelle modalità di utilizzo del voucher: sebbene ne venga rilasciato uno al mese, l’applicazione del bonus all’abbonamento può essere anche annuale, o può essere utilizzata semplicemente per più mensilità. Il bonus non può superare il tetto massimo di 60 euro anche se copre effettivamente tutte le spese per l’acquisto e il rinnovo degli abbonamenti.

Il contributo può essere richiesto solo da persone fisiche con un reddito entro i 35mila euro. Gli aventi diritto hanno la possibilità di richiedere il bonus dal primo giorno di ogni mese fino a dicembre 2022. Pertanto è usufruibile sia da coloro se ne servono per la prima volta, sia da coloro che lo hanno utilizzato durante i mesi di settembre e ottobre. Purtroppo, il denaro residuo non può essere esteso ad un altro abbonamento.

È possibile utilizzare il voucher fino al 30 novembre 2022.

Come ottenere il bonus

È necessario accedere alla apposita piattaforma via web, tramite il sito del ministero del lavoro e delle politiche sociali, e richiedere il bonus. L’accesso è consentito attraverso Spid o Cie.

Il bonus presenta un codice identificativo univoco e può essere utilizzato solo entro il mese di emissione e dopo averlo mostrato alle biglietterie del gestore del servizio.

Successivamente all’approvazione di validità da parte del gestore si ottiene l’abbonamento richiesto. Sarà poi necessario registrarsi sul portale dell’utilizzo del buono e segnalare il contributo effettivamente utilizzato.

Valerio Mainolfi
Valerio Mainolfi
Specializzato in comunicazione e marketing, amante della scrittura creativa, navigo costantemente tra ambizioni future e sfide del nostro tempo, agganciato all’evoluzione illogica del mio essere.
Ultimi articoli
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui