ACOS Roma Capitale, concorso pubblico: 10 posti disponibili a tempo indeterminato

Le domande di partecipazione al bando devono essere presentate entro il 22 giugno 2022.

L’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali di Roma Capitale ha bandito un concorso finalizzato all’assunzione di 10 figure da inserire a tempo indeterminato.

L’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali di Roma Capitale è stata istituita dal Consiglio Comunale di Roma con lo scopo di contribuire a migliorare l’efficienza e la qualità dei servizi pubblici locali.
L’Agenzia espleta funzioni di verifica e monitoraggio della qualità dei servizi e di supporto propositivo e tecnico-conoscitivo nei confronti dell’Assemblea Capitolina, del Sindaco e della Giunta Capitolina. Inoltre realizza studi, pareri ed esercita un’attività di vigilanza costante per verificare le modalità di erogazione dei servizi e garantire una informazione tempestiva e documentata sulle condizioni di svolgimento degli stessi

Le figure ricercate dal da ACOS

Attraverso i bandi pubblicati, l’Agenzia intende individuare 10 persone da inserire a tempo indeterminato. Queste le figure ricercate:

  • 1 posto a tempo pieno e indeterminato di “Dirigente Amministrativo” con particolare esperienza nei servizi pubblici locali: è richiesta una significativa conoscenza del quadro normativo relativo alle materie di esame, oltre alla conoscenza della lingua inglese e dell’uso delle applicazioni informatiche più diffuse;
  • n. 6 posti a tempo pieno e indeterminato di “Funzionario” con particolare esperienza nei servizi pubblici locali (categoria “D” – Posizione Economica D.1 – CCNL Funzioni locali) di cui n. 3 posti (pari al 50%) riservati ai soggetti in possesso dei requisiti per la stabilizzazione di cui all’art. 20, comma 2, del d.lgs. n. 75/2017;
  • 3 posti a tempo pieno e indeterminato di “Istruttore amministrativo” con conoscenze specifiche nei servizi pubblici locali (categoria “C” – Posizione Economica C.1 – CCNL Funzioni locali) di cui n. 1 posto (pari al 33%) riservato ai soggetti in possesso dei requisiti per la stabilizzazione di cui all’art. 20, comma 2, del D.lgs. n. 75/2017.

Requisiti di ammissione

Per essere ammessi al concorso, gli aspiranti devono essere in possesso – a pena di esclusione – dei seguenti requisiti generali: 

  • cittadinanza italiana ovvero cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea con adeguata conoscenza della lingua italiana, accompagnata dal possesso dei requisiti di cui all’art. 38 del d.lgs.165/20001 e del D.P.C.M. n. 174/94;
  • età non inferiore agli anni 18 e non superiore a quella prevista dalla normativa vigente per il conseguimento della pensione di vecchiaia;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva, unicamente per i candidati di sesso maschile nati entro l’anno 1985 (art. 1 L. 23 agosto 2004, n. 226);
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127, primo comma, lettera d), del Testo Unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3 e ai sensi delle corrispondenti disposizioni di legge e dei contratti collettivi nazionali di lavoro relativi al personale dei vari comparti;
  • non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;
  • Idoneità fisica all’impiego; in ogni caso l’Agenzia ha la facoltà di sottoporre a visita medica il vincitore e gli idonei del concorso in base alla normativa vigente, per verificarne l’idoneità fisica allo svolgimento delle specifiche mansioni relative al posto messo a concorso;
  • possesso di casella personale di posta elettronica certificata (PEC) per le comunicazioni con l’Amministrazione;
  • possesso del seguente titolo di studio: diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria e che sia stato conseguito presso un Istituto scolastico statale o legalmente riconosciuto.

Presentazione della domanda

La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema pubblico di identità digitale (SPID) compilando, previa registrazione, l’apposito modulo elettronico sulla piattaforma TUTTOCONCORSI, raggiungibile dal sito istituzionale di A.Co.S. nella sezione “Amministrazione Trasparente/ Bandi di concorso-Avvisi di selezione” o direttamente sulla rete internet all’indirizzo https://acosromacapitale.tuttoconcorsipa.it/concorsi/.

Tale modalità di iscrizione/partecipazione on line è l’unica consentita ed è da intendersi tassativa. Dopo aver effettuato l’accesso all’area personale, sarà possibile compilare il Form premendo sul comando “Compila”, che attiverà la sezione relativa all’Anagrafica del Candidato, alle Dichiarazioni e ad eventuali Allegati. La compilazione del Form costituisce presupposto indispensabile ai fini dell’invio della candidatura. Al salvataggio, le dichiarazioni rese a video saranno disponibili in formato PDF e lo stesso documento dovrà essere scaricato, stampato, firmato e ricaricato sul portale e solo dopo l’upload del documento firmato, comparirà il comando “Invia” per l’inoltro dell’istanza. A procedura effettuata, sarà inviata all’indirizzo PEC indicato nei dati del profilo, una comunicazione di avvenuta trasmissione che dovrà essere esibita come ricevuta attestante la partecipazione.

Annunci di lavoro

Banner newsletter_ (900 × 600 px)
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui