Concorso Università di Torino per 33 assunzioni tra diplomati e laureati

Concorso Università di Torino per 33 assunzioni tra diplomati e laureati: un’ottima occasione, dunque, per chi è alla ricerca di occupazione nel capoluogo piemontese. Diversi i ruoli professionali da coprire e che saranno distribuiti tra area tecnica, scientifica, amministrativa e della biblioteca. Per tutti coloro che saranno selezionati sarà previsto un contratto  a tempo indeterminato.

Indice dei contenuti

Requisiti

I requisiti generali, quelli comuni cioè a qualsiasi profilo richiesto, sono i seguenti:

  • appartenenza alle categorie protette e iscrizione nell’elenco del collocamento obbligatorio nella categoria dei disabili per il concorso sopra indicato
  • cittadinanza italiana o di uno dei Paesi dell’Unione Europea o altre categorie previste dai bandi
  • età non inferiore a 18 anni
  • godimento dei diritti politici
  • idoneità fisica a svolgere l’attività prevista
  • posizione regolare riguardo agli obblighi di leva per i nati fino al 1985
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo, né destituiti o dispensati da altro impiego statale

Per consultare tutti i requisiti vi rimandiamo ai vari bandi:

Come candidarsi

Per fare domanda per il concorso Università di Torino per 33 assunzioni tra diplomati e laureati gli interessati hanno tempo fino alle 15 del 28 aprile dall’apposita piattaforma online.

Le domande dovranno essere compilate, stampate e quindi consegnate all’atto dell’identificazione il giorno dell’eventuale prova preselettiva (se prevista, in caso di numero di iscritti particolarmente elevato) o della prima prova scritta.

Maris Matteucci
Maris Matteuccihttps://www.circuitolavoro.it/
Giornalista pubblicista, amo leggere e scrivere, adoro gli animali e la natura, mi piacciono tantissimo i bambini. Vivo col sorriso perché, specialmente da quando ho superato i 40 anni, ho ancora più chiaro, in testa, un concetto: che la vita è troppo breve per passarla ad essere arrabbiati. Questa sono io.
Ultimi articoli
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui