Aeronautica Militare: Concorso per 455 volontari

Ci sono professioni che sono ispirate da vere e proprie missioni: missioni come la difesa dello Stato, missioni come la protezione delle istituzioni da qualsiasi possibile pericolo.

Ci sono professioni che hanno la “sicurezza” come parola d’ordine, professioni che hanno come segno distintivo una stella con cinque punte ma che cercano di impegnarsi per la suddetta “sicurezza” su tutti i fronti. Di quali lavori stiamo parlando?

Naturalmente di tutti gli impieghi che hanno a che fare con le Forze Armate! Il vostro sogno è quello di essere reclutati dalle Forze Armate? Anzi, precisamente, di arruolarvi nell’Aeronautica Militare? Il bando di cui ci occuperemo oggi potrebbe allora proprio essere la vostra occasione!

Le Forze Armate rappresentano l’insieme delle componenti militari dello Stato e sono articolate in quattro forze: abbiamo l’Esercito Italiano, che si impegna soprattutto sul fronte terrestre, la Marina Militare che, come è evidente dal nome stesso, si occupa della sicurezza in mare, l’Arma dei Carabinieri e, naturalmente, il Potere Aereo rappresentato dall’Aeronautica Militare. L’Aeronautica Militare è quella forza armata destinata alle operazioni aeree: dalla campagnia d’Africa Orientale, caratterizzata dall’impiego degli aerostati, il suo potere aereo non ha più smesso di controllare lo spazio aereo per preservare gli obiettivi posti dalla politica. Il bando di cui tratteremo in questo articolo riguarda proprio l’Aeronautica Militare: è stato infatti indetto dal Ministero della Difesa un bando di reclutamento di 455 volontari nell’Aeronautica Militare.

Avete letto bene: se desiderate essere reclutati tra i militari dell’Aeronautica questo bando è per voi un’opportunità da non perdere. I volontari ricercati sono 455: tra questi potreste esserci voi e il vostro sogno di arruolarvi. Ma chi può partecipare al reclutamento? Per essere ritenuti dei candidati validi bisogna possedere alcuni requisiti che elencheremo di seguito.

  • occorre essere cittadini italiani.
  • è necessario godere pienamente di tutti i diritti civili e politici.
  • la vostra fedina penale è importante: occorre, infatti, che non siate mai stati condannati per delitti non colposi.
  • l’eta necessaria per prendere parte al reclutamento? Bisogna avere un’età compresa tra i 18 e i 25 anni.
  • per avere accesso al reclutamento bisogna inoltre non essere stati dispensati, destituiti, nè essere stati dichiarati decaduti da un impiego presso una pubblica amministrazione.
  • altro requisito importante riguardante vostre precedenti esperienze lavorative? Occorre non siate stati prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedenti arruolamenti nella Polizia o nelle Forze Armate.
  • per quanto riguarda invece il titolo di studio basta essere in possesso di diploma di istruzione secondaria di primo grado: è sufficiente, quindi, avere conseguito la licenza media.
  • come deve essere la propria condotta per sperare di venire arruolati? Naturalmente ineccepibile: serve una condotta incensurabile ed un esito negativo all’uso di sostanze stupefacenti e all’abuso di alcol.
  • ultimo, ma non ultimo, un requisito che esula sia dal proprio curriculum professionale che dai titoli di studio: per essere arruolati serve essere ritenuti idonei, dal punto di vista psico-fisico, ad essere impiegati nelle Forze Armate.

Come avete potuto notare non servono quindi particolari requisiti per quanto riguarda esperienze professionali pregresse e/o titoli di studio particolari per avere accesso al bando: ma la condotta morale e l’idoneità fisica e psichica sono requisiti imprescindibili per essere reclutati dall’Aeronautica Militare in qualità di VFP1. Cosa significa questa sigla? Con VFP1 si intende il militare di truppa: essere arruolati come VFP1 è il primo passo per intraprendere la carriera militare presso le Forze Armate.

Come presentare la propria domanda di partecipazione al concorso ? La procedura di reclutamento mira ad essere agile, a ridurre i tempi amministrativi, a puntare tutto sulla semplificazione dell’iter concorsuale: la domanda di partecipazione (da inviare entro e non oltre il 26 Febbraio 2013) La semplificazione, però, non è di certo a scapito del controllo: si può infatti presentare la propria domanda all’interno del portale soltanto dopo aver completato una procedura guidata di accreditamento.

Annunci Correlati

Menu