Concorso per 49 dirigenti dall’Agenzia delle Dogane a Roma

Uno dei principali strumenti che garantiscono la lotta al traffico illegale di droga e di beni contraffatti, alla salvaguardia del patrimonio culturale e agricolo e al rispetto della sicurezza sanitaria sul piano internazionale è l’operato dell’Agenzia delle Dogane.

Se desiderate entrare a far parte del personale di questa importante agenzia del Ministero delle Finanze, è stato bandito un pubblico concorso per 49 dirigenti da assumere.

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli è una delle agenzie fiscali che svolgono le attività tecniche e pratiche di competenza del Ministero delle Finanze. Nata nel 2001 in virtù della riorganizzazione dell’Amministrazione finanziaria, assieme all’Agenzia del Demanio e l’Agenzia delle Entrate, esercita attività di controllo, accertamento e verifica sulle merci e e sulla fiscalità connessa agli scambi internazionali.

 

L’Agenzia delle Dogane opera in osservanza della normativa comunitaria e garantisce la riscossione di circa 15 miliardi di euro tra IVA e dazi doganali. Può contare sul supporto di 80 uffici doganali, 175 sezioni operative territoriali e 15 laboratori chimici.

Il concorso pubblico bandito dall’Agenzia delle Dogane, per titoli ed esami, mira al conferimento di 49 posti di dirigenti di seconda fascia presso tutti gli uffici doganali sparsi nel territorio italiano. È prevista una riserva del 50% dei posti messi a concorso per il personale appartenente all’Agenzia delle Dogane, inquadrato nella terza area funzionale, con almeno otto anni di servizio.

 

Per partecipare al concorso, è necessario possedere i seguenti requisiti:

  • Essere dipendenti di ruolo nelle pubbliche amministrazioni, con almeno tre anni di servizio in posti funzionali;
  • In alternativa, possesso della qualifica di dirigente presso enti e strutture pubbliche, con almeno due anni di servizio;
  • Cittadinanza italiana;
  • Possesso del titolo di laurea triennale, diploma di laurea, laurea specialistica o laurea magistrale, oppure titolo europeo equivalente;
  • Godimento dei diritti civili e politici;
  • Idoneità psicofisica all’impiego, come svolgimento di funzioni dirigenziali;
  • Posizione regolare nei confronti degli obblighi militari.

 

Nel caso in cui fossero pervenute un numero eccessivo di domande di partecipazione, la commissione dell’Agenzia delle Dogane provvederà a programmare una prova di preselezione sui temi del diritto del lavoro, diritto amministrativo e diritto tributario. Le prove selettive consisteranno invece in una prova scritta, per accertare le conoscenze possedute dai candidati, e una prova orale, per verificare l’attitudine all’espletamento delle funzioni dirigenziali. Al termine delle prove verrà stipulata la graduatoria finale, tenendo conto anche dei titoli presentati dai candidati.

Scaricate il testo integrale del bando e il modulo della domanda di partecipazione. I candidati dovranno compilare e inviare la domanda di ammissione per via telematica, utilizzando l’applicazione informatica all’interno del sito istituzionale. Il termine ultimo per l’invio delle candidature è fissato al 27 gennaio 2014.

Annunci Correlati

Menu