Agenzia Dogane: Concorso Pubblico per 69 Dirigenti

Nei romanzi e nei film “passare la dogana” è sempre visto come un atto di eroico coraggio sia da chi fugge per una giusta causa, sia per ladri e criminali. Fatto sta che la dogana ha conquistato un suo posto nell’immaginario comune e difficilmente verrà dimenticata come simbolo di coraggio e libertà.

Anche tu fai parte degli affascinati nostalgici seduti al confine? L’Agenzia Dogane ha bandito 69 posti da dirigente di seconda fascia in tutta Italia.

Al di là dell’allure “romantica”, tutti sappiamo qual’è il compito della dogana: controllare le merci in entrata e in uscita dal territorio nazionale, sia che si tratti di merci che di bagagli, in particolare per il pagamento delle accise, ma anche per verificarne la legalità. Il sistema doganale italiano è interamente gestito dall’Agenzia delle Dogane, ente pubblico dipendente dal Dipartimento delle Finanze, che è una delle quattro Agenzie Fiscali, assieme a Demanio, Entrate e Territorio, che attualmente svolgono alcuni dei compiti che prima del 2001 erano del Ministero delle Finanze.

 

AGGIORNAMENTO 13 Novembre 2012: Uscite le date della prova preselettiva per i 69 dirigenti. Si terranno a Roma, presso la Nuova Fiera in zona Portuense, il 19 Dicembre 2012. I candidati ai quali non sia stata comunicata l’esclusione dalcconcorso saranno tenuti a presentarsi, senza alcun preavviso, nel giorno, nell’ora e nel luogo indicati, muniti di idoneo documento di riconoscimento in corso di validita’

 

AGGIORNAMENTO 30 Marzo 2012: Rinviata la pubblicazione delle date e della sede di esame per i 69 Dirigenti all’Agenzia delle Dogane.  Sarà pubblicata in Gazzetta ufficiale, sezione concorsi, del 15 Maggio 2012.

 

Ecco i requisiti necessari per partecipare al concorso:

  • essere in possesso di un titolo universitario (laurea triennale, diploma di laurea, laurea specialistica, laurea magistrale)
  • essere dipendente di ruolo delle pubbliche amministrazioni che abbia svolto tre, quattro o cinque anni in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il diploma di laurea
  • essere in possesso della qualifica di dirigente in enti e strutture pubbliche e aver svolto per almeno due anni le funzioni dirigenziali
  • aver ricoperto incarichi dirigenziali o equiparati in amministrazioni pubbliche per un periodo non inferiore a cinque anni, purché muniti del diploma di laurea
  • essere in possesso della cittadinanza italiana, essere forniti di idoneo titolo di studio universitario, aver maturato, con servizio continuativo per almeno quattro anni presso enti od organismi internazionali, esperienze lavorative in posizioni funzionali apicali

Annunci Correlati

Menu