Laureati in Giurisprudenza per l’Avvocatura di Roma Capitale

Per affrontare l’esame di abilitazione alla professione di avvocato e all’iscrizione nell’Albo dell’ordine professionale, come previsto dall’attuale regolamento forense, è necessario svolgere un periodo di praticantato; le opportunità di tirocinio per laureandi e neolaureati non si limitano soltanto agli studi legali, ma anche alle Avvocature delle Pubbliche Amministrazioni.

È il caso dell’Avvocatura di Roma Capitale, che ha pubblicato il bando per l’attivazione dei tirocini per il secondo semestre del 2013.

Roma Capitale è l’ente speciale che amministra il territorio comunale della città di Roma. Si tratta di un comune speciale dotato di particolare autonomia, nato in seguito alla riforma della Costituzione Italiana del 2001 e divenuta attiva nel 2009. Roma Capitale si sostituisce al precedente comune di Roma, similmente al progetto Città metropolitana di Roma, che si sostituirà invece alla Provincia di Roma. Rispetto al comune di Roma, rimangono inalterati i confini e i livelli di governo. Tale particolare forma amministrativa è dovuta alla sua natura di capitale e di base diplomatica; Roma Capitale si occupa anche della valorizzazione dei beni storici e artistici, dello sviluppo urbano ed economico.

 

 

Il bando è stato pubblicato nell’ambito della regolamentazione dell’attività forense in Roma Capitale. Il bando è promosso dall’Avvocatura di Roma Capitale e si riferisce alla selezione, relativa al secondo semestre 2013, per lo svolgimento della pratica necessaria per sostenere l’esame di abilitazione all’esercizio della professione forense.

Sono ammessi alla selezione i candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  • Cittadinanza italiana o di uno stato membro dell’Unione Europea;
  • Aver conseguito la laurea di giurisprudenza in Italia, vecchio ordinamento, laurea specialistica o laurea magistrale;
  • Il titolo indicato deve essere valido per l’iscrizione all’Albo degli avvocati;
  • Non aver compiuto il ventottesimo anno d’età;
  • Non essere iscritti da più di sei mesi all’Albo dei praticanti avvocati da più di sei mesi alla data di scadenza;
  • Possedere le necessarie conoscenze per l’utilizzo del personal computer e dei programmi di scrittura.

 

La commissione giudicatrice di Roma Capitale provvederà a valutare il voto di laurea, le eventuali lodi e gli esami sostenuti durante la carriera accademica; a parità di punteggio, verrà preferito il candidato di più giovane età. La graduatoria finale verrà utilizzata per i tirocini, necessari per sostenere l’esame di iscrizione all’Albo.

La durata della pratica presso l’Avvocatura di Roma Capitale è fissata al massimo in dodici mesi. Il tirocinio professionale richiede un impegno costante e una presenza assidua, incompatibile con altri corsi, impegni, scuole di specializzazione e attività formative o lavorative di altro genere che assorbano eccessivamente l’attenzione e il tempo dei praticanti, soprattutto in considerazione del periodo di tirocinio professionale presso le Pubbliche Amministrazioni.

Scaricate il testo integrale e la domanda di partecipazione dal link in fondo alla pagina. Le domande devono pervenire entro il 30 settembre 2013 presso l’Avvocatura di Roma Capitale, tramite consegna diretta, email o fax.

Annunci Correlati

Menu