Concorsi Banca d’Italia 2023: 57 posti per operai e informatici

Scopri i dettagli sui bandi e requisiti per i concorsi Banca D'Italia 2023.

I concorsi Banca d’Italia per il 2023 offrono una straordinaria opportunità: la Banca d’Italia ha infatti annunciato l’apertura di due concorsi volti a reclutare 57 nuovi professionisti nei ruoli di operai e informatici. Questa iniziativa rappresenta un’occasione unica per chi aspira a una carriera stabile e ricca di soddisfazioni all’interno di un’istituzione rinomata e di prestigio. In questo articolo esploriamo i dettagli dei bandi e offriamo informazioni utili al riguardo.

Panoramica dei posti disponibili: operai e informatici

I concorsi Banca d’Italia 2023 aprono le porte a 57 nuove assunzioni, suddivise in due categorie principali: operai e informatici.

Per la categoria degli operai, sono disponibili 12 posti di terza categoria junior, con un focus specifico sul profilo tecnico operativo.

Nel settore dell’ICT (Information and Communication Technology), invece, si offrono 45 posizioni, che includono le seguenti:

  • 13 posti per esperti in ICT,
  • 4 per esperti in cyber security o cyber intelligence
  • 28 per assistenti ICT.

Questa distribuzione dei posti riflette la diversità e la specificità delle competenze richieste dalla Banca d’Italia, dimostrando il suo impegno nell’innovazione tecnologica e nella gestione efficiente delle risorse operative.

Ubicazione e mansioni dei ruoli professionali

Gli operai di terza categoria junior avranno il compito di gestire la conduzione e manutenzione di macchinari critici per la produzione di banconote, un ruolo essenziale che richiede precisione e affidabilità. Saranno principalmente impiegati nel Servizio Banconote, occupandosi della conduzione e manutenzione degli apparati per la produzione delle banconote.

LEGGI ANCHE  Concorso Tenenti Carabinieri 2024: 17 posti disponibili

Gli esperti ICT avranno il compito di progettare e realizzare sistemi informatici all’avanguardia, contribuendo attivamente allo sviluppo di soluzioni tecnologiche efficienti e sicure.

Un ruolo particolare è riservato agli esperti in cyber security e cyber intelligence, i quali si dedicheranno alla protezione dei dati e delle infrastrutture informatiche, giocando un ruolo chiave nella prevenzione e gestione delle minacce digitali.

Gli assistenti ICT supporteranno queste attività, collaborando nelle operazioni tecniche e nello sviluppo dei sistemi, essenziali per il mantenimento dell’efficienza e della sicurezza informatica della Banca d’Italia.

Gli informatici, assistenti ed esperti in in cyber security o cyber intelligence lavoreranno in larga parte negli uffici dell’Amministrazione centrale a Frascati (Roma).

Requisiti specifici per candidarsi

I requisiti generali richiesti sono: cittadinanza italiana, di altro Stato membro dell’Unione Europea o altra cittadinanza, come previsto dall’articolo 38 del decreto legislativo 165/2001. Ai cittadini stranieri è richiesta l’adeguata conoscenza della lingua italiana, che verrà verificata durante le prove del concorso. Inoltre, è richiesta l’idoneità fisica alle mansioni, il godimento dei diritti civili e politici e la mancanza di comportamenti incompatibili con le funzioni da svolgere nell’Istituto.

Inoltre, per i concorsi Banca d’Italia 2023, sono previsti dei requisiti specifici dettagliati e diversificati in base al profilo. Per candidarsi al concorso come operai di terza categoria junior viene richiesto il possesso di uno dei seguenti diplomi di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale:

  • diploma rilasciato da un istituto tecnico, settore Tecnologico con indirizzo:
    • Meccanica, meccatronica ed energia – articolazione Meccanica e meccatronica;
    • Elettronica ed elettrotecnica – articolazioni Elettrotecnica, Elettronica e Automazione;
    • Grafica e comunicazione.
  • diploma rilasciato da un istituto professionale, settore Industria e artigianato con indirizzo:
    • Manutenzione e assistenza tecnica; 
    • Produzioni industriali e artigianali – articolazione Industria.
  • diploma rilasciato da un istituto tecnico industriale o un istituto professionale di previgente ordinamento.
LEGGI ANCHE  Concorso ARES Sardegna 2024: 107 posti per vari ruoli a tempo indeterminato

In alternativa, sono considerati validi anche titoli di studio conseguiti all’estero o titoli esteri conseguiti in Italia, riconosciuti come equivalenti a quelli già indicati.

Per i concorsi per esperti – profilo tecnico nel campo dell’ICT e per esperti – profilo tecnico con esperienza nel campo della cyber security o della cyber intelligence, i candidati devono possedere una laurea magistrale/specialistica in specifiche discipline tecniche o scientifiche, con un punteggio di almeno 105/110. Le discipline accettate includono ingegneria delle telecomunicazioni, ingegneria elettronica, ingegneria biomedica, ingegneria informatica, tra le altre.

Inoltre, per il concorso per esperti in cyber security o cyber intelligence, è richiesta un’esperienza lavorativa di almeno 2 anni nel campo della cyber security o della cyber intelligence.

Per il concorso per assistenti, invece, è necessario un diploma di istruzione secondaria di secondo grado quinquennale o una laurea triennale in specifiche aree come ingegneria dell’informazione, scienze e tecnologie fisiche, o scienze matematiche​​​​.

Come presentare la domanda

Le domande devono essere presentate entro il 28 dicembre 2023, esclusivamente attraverso l’applicazione online sul sito della Banca d’Italia. È fondamentale disporre un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC).

Procedura di selezione e prove d’esame

Le selezioni comprendono una preselezione per titoli e prove scritte e orali, che si svolgeranno a Roma. I dettagli delle selezioni variano per operai e informatici.

La prova scritta è spesso strutturata in forma di test a risposta multipla o quesiti a risposta sintetica, mirati a valutare le competenze tecniche e teoriche del candidato.

La prova orale è volta a esaminare le capacità pratiche, la conoscenza della lingua inglese e le competenze comportamentali. Queste prove sono essenziali per determinare l’adeguatezza dei candidati rispetto alle esigenze specifiche dei ruoli offerti dalla Banca d’Italia.

LEGGI ANCHE  Comune di Terni concorsi 2024: 20 posti per istruttori di vigilanza

Per maggiori dettagli consigliamo di visionare i bandi specifici:

Come prepararsi ai concorsi

Per prepararsi efficacemente ai concorsi Banca d’Italia 2023, è fondamentale avere a disposizione materiali di studio adeguati. Una risorsa preziosa in questo senso sono i libri offerti da Edizione Simone. Questi libri, specificamente dedicati alla preparazione per i concorsi della Banca d’Italia, coprono un ventaglio di argomenti, dalle nozioni tecniche specifiche per operai e informatici fino ai suggerimenti per affrontare le prove scritte e orali. Approfondire gli argomenti trattati in questi testi può notevolmente aumentare le possibilità di successo nel concorso.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore