La Fondazione Falcone eroga 10 borse di studio per laureati in Giurispudenza

Che la mafia non sia un’invenzione di magistrati paranoici ma, per quanto difficile da accettare, una concreta realtà del nostro paese è ormai un fatto assodato. Che ogni giorno tante, anzi troppe, vite vengano sacrificate per i suoi malati ideali però non è una cosa che dobbiamo ingoiare di buon grado: la mafia si può combattere.

Per questo la Fondazione Falcone eroga ogni anno 10 borse di studio finalizzate alla ricerca e allo studio sulla criminalità organizzata di stampo mafioso.

La Fondazione Giovanni e Francesca Falcone è stata istituita a Palermo il 10 Dicembre 1992, per volontà dei familiari del magisrato e sua moglie, vittime della mafia. Le borse sono intitolate a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, i magistrati simbolo della lotta alla mafia, rimasti uccisi in due attentati, rispettivamente il 23 Maggio 1992 a Capaci e il 19 Luglio 1992 a Palermo, in via D’Amelio.

 

I due magistrati hanno portato avanti i loro ideali credendo fortemente nella possibilità di eradicazione e sconfitta della criminalità organizzata, fino alla loro stessa morte. Ed è questo lo spirito con cui questi contribuiti allo studio sono stati creati: perché le persone continuino a lavorare per combattere la mafia e far sì che possa diventare solo un capitolo nero della nostra storia.

Le Borse di studio, che ammontano a 5200,00 € ciascuna, sono rivolte a giovani siciliani laureati in Giurisprudenza con il massimo dei voti in Università siciliane. Le borse avranno una durata di 12 mesi e saranno destinate alla promozione di attività di studi e ricerche da compiersi nel campo della criminalità organizzata di stampo mafioso che possono anche includere la realizzazione di percorsi formativi presso istituzioni pubbliche alle professioni concernenti l’azione di contrasto alla criminalità organizzata.
Ecco i requisiti per avere la borsa di studio:

  • essere nati in Sicilia;
  • non aver compiuto il 30esimo anno di età;
  • possedere la laurea in Giurisprudenza con una votazione di 110/110.

 

Le domande di ammissione al concorso, redatte in carta libera, devono essere presentate entro e non oltre il 14 Gennaio 2013

Annunci Correlati

Menu