Come partecipare al Concorso Giustizia Amministrativa 2023

Le domande possono essere inoltrate entro il 31 luglio

Come partecipare al concorso Giustizia Amministrativa 2023? Le assunzioni saranno tra profili amministrativi e informatici. Possono prendere parte alla selezione persone in possesso di diploma e laurea che saranno in corsa per le varie sedi di ricerca in Lazio, Lombardia, Campania e Sicilia. Di seguito ecco tutte le informazioni necessarie.

Profili ricercati

Il concorso Giustizia Amministrativa 2023 ricerca le seguenti figure:

  • 17 funzionari amministrativi (cod. concorso “GA100”), da assegnare all’Ufficio per il Processo presso le seguenti sedi di lavoro:

– Consiglio di Stato, Sezioni giurisdizionali, n. 5 posti

– Tribunale amministrativo regionale per il Lazio, sede di Roma, n. 12 posti

  • 1 funzionario informatico (cod. concorso “GA200”), da assegnare al Consiglio di Stato, Servizio per l’informatica
  • 10 assistenti informatici (cod. concorso “GA400”) da assegnare all’Ufficio per il Processo presso le seguenti sedi di lavoro:

– Consiglio di Stato, Sezioni giurisdizionali, n. 2 posti

– Tribunale amministrativo regionale per il Lazio, sede di Roma, n. 4 posti

– Tribunale amministrativo regionale per la Lombardia, sede di Milano, n. 1 posto

– Tribunale amministrativo regionale per la Campania, sezione staccata di Salerno, n. 1 posto

– Tribunale amministrativo regionale per la Sicilia, sezione staccata di Catania, n. 2 posti

Requisiti generici

Per prendere parte al concorso pubblico in oggetto i candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione europea
  • godimento dei diritti civili e politici
  • idoneità allo svolgimento delle funzioni da svolgere
  • qualità morali e condotta incensurabili
  • posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva per i cittadini soggetti a tale obbligo
  • età non inferiore agli anni diciotto
  • fare parte dell’elettorato politico attivo
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero siano stati licenziati da impiego statale, ai sensi della vigente normativa contrattuale, per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi e, comunque, con mezzi fraudolenti, ovvero per aver sottoscritto il contratto individuale di lavoro a seguito della presentazione di documenti falsi
LEGGI ANCHE  Concorsi Comune di Genova 2024 per 38 funzionari amministrativi

Ai requisiti generici si affiancano quelli più specifici legati al titolo di studio che i candidati potranno consultare sul bando in fondo a questo articolo.

Prove

La selezione dei candidati avverrà attraverso la valutazione dei titoli e l’espletamento di una prova scritta. Le materie oggetto di prove saranno consultabili sul bando e cambieranno a seconda del profilo di riferimento.

Come fare domanda

Come partecipare al Concorso Giustizia Amministrativa 2023? Gli interessati dovranno candidarsi da questa pagina entro e non oltre il prossimo 31 luglio, accedendo con SPID, CIE, CNS o credenziali eIDAS. Info più dettagliate sono a disposizione sul bando ufficiale.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -

Annunci di lavoro

Banner newsletter_ (900 × 600 px)
Autore
Maris Matteucci
Maris Matteuccihttps://www.circuitolavoro.it/
Giornalista pubblicista, amo leggere e scrivere, adoro gli animali e la natura, mi piacciono tantissimo i bambini. Vivo col sorriso perché, specialmente da quando ho superato i 40 anni, ho ancora più chiaro, in testa, un concetto: che la vita è troppo breve per passarla ad essere arrabbiati. Questa sono io.