Anas: 100mila lavoratori nei Cantieri entro il 2020

L’Anas è il gestore della rete stradale ed autostradale italiana di interesse nazionale. È una società per azioni il cui socio unico è il Ministero dell’Economia ed è sottoposta al controllo ed alla vigilanza tecnica ed operativa del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Anas seleziona personale da inserire presso le proprie sedi o nell’ambito di progetti e iniziative da attuare sul territorio nazionale

La rete di strade ed autostrade di interesse nazionale in gestione diretta è costituita da 25.566,241 chilometri, compresi svincoli e complanari, di cui 937,748 chilometri di autostrade.

Le funzioni attribuite all’Anas relativamente alla rete stradale ed autostradale in gestione diretta sono: gestione, manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade ed autostrade; adeguamento e progressivo miglioramento della rete delle strade e delle autostrade e della relativa segnaletica; costruzione di nuove strade ed autostrade, anche a pedaggio, sia direttamente che mediante concessione a terzi, servizi di informazione agli utenti, a partire dagli apparati segnaletici; attuazione delle leggi e dei regolamenti concernenti la tutela del patrimonio delle strade ed autostrade e tutela del traffico e della segnaletica; adozione dei provvedimenti necessari per la sicurezza del traffico sulle strade e sulle autostrade; realizzazione e partecipazione a studi, ricerche e sperimentazioni in materia di viabilità, traffico e circolazione.

La nota società ha in programma infatti miliardi di euro di investimenti nel triennio 2018-2020 che si tramuteranno in numerose opportunità di lavoro lungo i cantieri che verranno aperti su tutto il territorio nazionale. Andiamo a scoprire quali sono i piani dell’Azienda Nazionale Autonoma delle Strade e come sfruttare le opportunità di lavoro in arrivo.

Trattandosi come detto di assunzioni nei cantieri, la maggior parte delle selezioni di personale in Anas riguarderanno in grande percentuale operai, addetti vari e figure tecniche. Ovviamente dato l’elevato numero di posti di lavoro previsti non mancheranno certamente opportunità per altri profili amministrativi, di responsabilità, etc.

A dare la notizia è il quotidiano Il Messaggero, attraverso un recente articolo. Quest’ultimo riporta quanto dichiarato in merito ai nuovi posti di lavoro Anas dall’Amministratore Delegato della società, Gianni Vittorio Armani, nel corso di una intervista rilasciata in occasione della partecipazione al convegno #Connectivity, evento organizzato dai sindacati Fillea e Filt, dedicato ai programmi infrastrutturali per i trasporti nel nostro Paese.

La società, infatti, investirà in Italia ben 30 miliardi di Euro nei prossimi 3 anni, in base a quanto previsto dal piano triennale 2018 – 2020. Si tratta di una iniziativa che creerà occupazione, portando migliaia di assunzioni. Quasi 100mila riguarderanno, in particolare, i Cantieri per la realizzazione dei lavori infrastrutturali in programma

Per visionare con esattezza le posizioni aperte è possibile consultare la pagina apposita  dell’Anas nella sezione Lavora con noi.

www.stradeanas.it/it/posizioni-aperte-e-selezioni

Annunci Correlati

Menu