Concorsi docenti, previste nuove assunzioni per l’anno 2021-2022

Importanti novità sui concorsi docenti che, nell’anno scolastico 2021-2022, garantiranno nuove assunzioni e una netta diminuzione delle cattedre vacanti che scenderanno da 112mila a 15mila, secondo le ultime stime del Governo. Nuove risorse dunque andranno a infoltire l’organico della scuola e le assunzioni riguarderanno anche il personale ATA con contratti che garantiranno una maggiore stabilità.

La cosa importante del decreto Sostegni Bis, infatti, è la netta diminuzione della precarietà con molti insegnanti che finora hanno lavorato a tempo determinato che troveranno invece occupazione fissa. Insomma sono previste importanti novità su molti fronti, andiamo allora a scoprire quelle più importanti.

Concorsi docenti, ripartono quelli sospesi

I concorsi ordinari in sospeso ripartiranno con l’obiettivo di stabilizzare i tanti precari attualmente presenti nell’ambito della scuola. Troveranno stabilità i precari che, secondo regolamento, “avranno almeno tre annualità anche non consecutive negli ultimi cinque anni scolastici“. Ma saranno sbloccate le assunzioni anche per le nuove risorse che saranno impiegate nel prossimo anno scolastico 2021-2022. Sono infatti previste 11mila assunzioni per insegnanti di sostegno a tempo determinato. L’investimento in termini di denaro sarà elevato. Sono infatti in arrivo 400 milioni di euro per l’assunzione a tempo determinato di personale scolastico per il recupero dell’apprendimento (sia docenti che Ata). Non solo, verranno anche stanziati 10 milioni di euro per l’inizio dell’anno scolastico per le scuole d’infanzia paritarie e 6 milioni per i banchi e 20 milioni per i tablet per le famiglie a basso reddito.

Concorsi docenti, a ottobre le prime prove

Fischio d’inizio a ottobre con l’ordinario per infanzia e primaria: saranno 12.863 i posti da insegnante che saranno assegnati. La procedura sarà più veloce secondo quanto voluto dal Ministro della Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta. A settembre 2021 poi dovrebbero cominciare anche le procedure di assunzioni per i concorsi STEM dedicati agli insegnanti di materie scientifiche. Anche in questo caso sono previste più di 6mila nuove assunzioni.

Il decreto Sostegni bis prevede poi anche una corsia preferenziale per l’assunzione di circa 11mila insegnanti di sostegno che potranno così essere regolarizzati. Insomma tante novità per i concorsi scuola, non resta altro che attendere per le ultime novità in merito a questi importanti procedure concorsuali.

Annunci Correlati

Menu