Concorsi pubblici 2021: ASL Teramo assume 48 collaboratori amministrativi

Tra i concorsi pubblici 2021 ecco quello che vede “protagonista” l‘ASL di Teramo che assume a tempo indeterminato 48 collaboratori amministrativi professionali, categoria D. Le aziende interessate dalle assunzioni saranno quelle di Teramo, Lanciano-Vasto-Chieti, e Avezzano-Sulmona-L’Aquila. Il concorso è dedicato a tutti coloro che sono in possesso di una laurea magistrale in discipline giuridiche o economiche: chi non possiede questo requisito, legato al titolo di studio, non potrà prendere parte al bando.

Concorsi pubblici 2021, ASL Teramo: suddivisione posti e prove

Il concorso mette in “palio” i seguenti posti:

  • 10 collaboratori all’AULS Teramo
  • 19 collaboratori all’AUSL Avezzano-Sulmona-L’Aquila
  • 19 collaboratori all’AUSL Lanciano-Vasto- Chieti

Per quanto riguarda le prove che i candidati dovranno sostenere, va detto che il concorso per collaboratori amministrativi prevede una prova scritta, una pratica e una orale (non è menzionata l’ipotesi di una prova preselettiva qualora il numero dei candidati al bando fosse di molto superiore a quello delle effettive assunzioni, ovvero 48). Quella scritta verterà su materie specifiche che andranno dal diritto amministrativo alla legislazione sanitaria. Le prove potranno valere fino a un massimo di 70 punti. Altri 30 punti invece saranno assegnati in base ai titoli presentati da ogni candidato.

Come partecipare

La domanda di partecipazione al concorso, dovrà essere prodotta esclusivamente con procedura telematica. Per candidarsi c’è tempo fino al 16 maggio 2021. Come specificato sul bando, la compilazione della domanda potrà essere effettuata 24 ore su 24 da qualsiasi dispositivo collegato alla rete internet e dotato di un browser di navigazione tra quelli di maggiore diffusione (Chrome, SeaMonkey, Explorer, Firefox, Safari). Tutte le informazioni sulle modalità di candidatura saranno consultabili sul bando ufficiale dove saranno disponibili anche indicazioni specifiche sui requisiti generali di cui essere in possesso e che di solito sono i medesimi per tutti i bandi (godimento dei diritti politici e civili, per esempio, oppure la cittadinanza italiana o di altro paese membro dell’UE).

 

Annunci Correlati

Menu