Concorso ASMEL 2023 Enti locali: scadenza prorogata al 6 aprile

Nuove opportunità per chi cerca lavoro negli Enti locali: i dettagli dei nuovi avvisi del concorso ASMEL 2023.

Prorogati i termini per la candidatura al nuovo concorso ASMEL 2023. Sarà possibile candidarsi entro il 6 aprile 2023

In arrivo due nuovi avvisi del concorso ASMEL 2023 per gli Enti locali che consentono l’inserimento di nuovi candidati negli elenchi di idonei.

Il primo avviso riguarda l’aggiornamento degli elenchi di idonei per 15 profili professionali già avviati l’anno scorso, mentre il secondo avviso si riferisce alla creazione di nuovi elenchi di idonei per 16 ulteriori profili.

I termini per presentare la domanda di ammissione per entrambi gli avvisi sono stati prorogati al 6 aprile.

Di seguito, rendiamo disponibili gli avvisi da scaricare e tutte le informazioni utili sulla procedura selettiva, sui requisiti generali dei vari profili e su come candidarsi.

È importante notare che l’aggiornamento degli elenchi di idonei per 15 profili professionali è già iniziato lo scorso anno, il che significa che potrebbe esserci una concorrenza più elevata per questi posti rispetto ai nuovi profili per cui verranno creati gli elenchi di idonei. Tuttavia, i candidati potrebbero avere maggiori possibilità di essere selezionati se soddisfano i requisiti specifici per uno dei 16 nuovi profili.

Concorso ASMEL 2023: avvisi di selezione

Il concorso ASMEL 2023 è una selezione unica finalizzata a formare un elenco di idonei che potranno essere assunti presso gli enti locali italiani aderenti all’accordo stipulato con ASMEL.

La selezione prevede un quiz online multidisciplinare con 60 quesiti a risposta multipla per inserirsi nell’elenco di idonei, seguito da una prova d’esame per partecipare alle selezioni indette dai singoli enti pubblici. In base al punteggio ottenuto nella prova, si entra in graduatoria per essere poi assunti a tempo determinato o indeterminato.

Sono stati pubblicati due maxi-avvisi per questa procedura, che sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana Serie Speciale Concorsi n. 18 del 7 marzo 2023.

  • Il primo avviso riguarda l’aggiornamento degli elenchi di idonei per 15 profili professionali, e si rivolge a coloro che non hanno ancora superato la selezione per l’inserimento nell’elenco di idonei;
  • Il secondo avviso si riferisce alla creazione di nuovi elenchi di idonei per 16 ulteriori profili, che prevedono nuove professioni, e anche coloro che sono già risultati idonei per altri profili lo scorso anno possono candidarsi.

Entrambi gli avvisi sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale concorsi ed esami e contengono informazioni sui requisiti richiesti per partecipare alla selezione e sulla procedura da seguire per presentare la domanda di ammissione.

Elenchi idonei e interpelli

Il DL n.80/2021 ha introdotto una nuova modalità di selezione pubblica che permette agli enti locali di organizzare selezioni uniche per costituire elenchi di idonei per diverse figure professionali, dalle quali attingere in base alle effettive necessità, per posizioni a tempo determinato o indeterminato, anche per l’attuazione del PNRR.

LEGGI ANCHE  Concorso Ministero della Cultura 2024: disponibile il bando per 56 operatori disabili

Gli elenchi di idonei costituiti in questa modalità non sono graduatorie e non vi è un ordine di inserimento basato sui punteggi dei candidati. Tuttavia, gli idonei restano iscritti nell’elenco per tre anni, a meno che non vengano assunti a tempo indeterminato, nel qual caso vengono cancellati dalla lista.

I candidati idonei vengono contattati tramite PEC ogni volta che viene pubblicato un avviso di interpello da parte dei comuni che hanno aderito all’accordo aggregato. A quel punto, possono decidere se partecipare o meno all’interpello e quindi prendere parte alla selezione. La scelta è totalmente personale e dipende dall’interesse di ciascuno.

Il processo per lo svolgimento di un interpello include:

  • la pubblicazione dell’avviso e l’invio a tutti i candidati idonei inseriti nell’elenco, con indicazione delle modalità di espletamento della prova selettiva semplificata, che può essere anche orale;
  • Successivamente, i candidati idonei interessati manifestano la loro disponibilità entro 15 giorni;
  • Si svolge poi la prova selettiva semplificata, e la partecipazione con esito negativo o la non accettazione del posto non comporta la cancellazione dall’elenco;
  • Infine, si forma la graduatoria finale, valida solo per l’ente che ha emesso l’interpello, e si procede all’assunzione del vincitore.

Come candidarsi

Il concorso ASMEL 2023 richiede che la domanda di ammissione per essere inseriti negli elenchi di idonei sia presentata esclusivamente online tramite piattaforma digitale a partire dal 7 marzo 2023 fino al 6 aprile 2023, data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e sul portale inPA.

I candidati dovranno registrarsi sulla piattaforma utilizzando le proprie credenziali SPID.

Inoltre, per poter partecipare, sarà necessario versare un contributo di 10,33 euro per ogni profilo al quale si intende iscriversi e avere un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) personale.

Come prepararsi

Per prepararsi al concorso ASMEL 2023 è fondamentale avere una conoscenza approfondita di tutte le materie della prova d’esame scritta.

In particolare, è disponibile nuovo manuale creato per questo concorso, che include sia la preparazione teorica su tutte le materie comuni ai vari profili, sia i test con l’espansione online e un software di simulazione per esercitarsi e simulare lo svolgimento della prova.

15 profili professionali per aggiornamento elenchi idonei

Uno degli avvisi di selezione pubblica del concorso ASMEL 2023 fa riferimento all’aggiornamento degli elenchi idonei, già avviato lo scorso anno, relativo ai seguenti profili professionali:

  • Istruttore Direttivo Amministrativo – Cat. D, Posizione economica di accesso D1;
  • Istruttore Direttivo Amministrativo-Contabile – Cat. D, Posizione economica di accesso D1;
  • Istruttore Direttivo Contabile – Cat. D, Posizione economica di accesso D1;
  • Istruttore Direttivo Tecnico – Cat. D, Posizione economica di accesso D1;
  • Istruttore Direttivo di Vigilanza – Cat. D, Posizione economica di accesso D1;
  • Istruttore Direttivo Informatico – Cat. D, Posizione economica di accesso D1;
  • Istruttore Direttivo – Assistente Sociale – Cat. D, Posizione economica di accesso D1;
  • Istruttore Direttivo – Agronomo – Cat. D, Posizione economica di accesso D1;
  • Esperto rendicontazione – Cat. D, Posizione economica di accesso D1;
  • Istruttore Amministrativo – Cat. C, Posizione economica di accesso C1;
  • Istruttore Amministrativo – Contabile – Cat. C, Posizione economica di accesso C1;
  • Istruttore di Vigilanza – Cat. C, Posizione economica di accesso C1;
  • Istruttore Tecnico – Geometra – Cat. C, Posizione economica di accesso C1;
  • Istruttore Informatico – Cat. C, Posizione economica di accesso C1;
  • Educatore Asilo Nido – Cat. C, Posizione economica di accesso C1.
LEGGI ANCHE  Concorso Comune di Padova 2024: 18 posti contabili

16 Profili professionali per la creazione di nuovi elenchi di idonei

L’altro avviso ASMEL 2023 riguarda, invece, la formazione di un elenco di idonei nei nuovi profili professionali sottoelencati:

  • Istruttore Direttivo / Funzionario Farmacista – Cat. D, Posizione giuridica ed economica di accesso D1;
  • Istruttore Direttivo / Funzionario Tecnico Ingegnere Ambientale, Cat. D, Posizione giuridica ed economica di accesso D1;
  • Istruttore Direttivo / Funzionario Avvocato, Cat. D, Posizione giuridica ed economica di accesso D1;
  • Istruttore Direttivo / Funzionario Psicologo, Cat. D, Posizione giuridica ed economica di accesso D1;
  • Istruttore Direttivo Comunicazione e Gestione Eventi – Cat. D, Posizione giuridica
    ed economica di accesso D1;
  • Istruttore Turistico – Cat. C, Posizione giuridica ed economica di accesso C1;
  • Istruttore Comunicazione – Cat. C, Posizione giuridica ed economica di accesso C1;
  • Istruttore Contabile – Cat. C, Posizione giuridica ed economica di accesso C1;
  • Messo notificatore – Cat. B, Posizione giuridica ed economica di accesso B3;
  • Collaboratore amministrativo – Cat. B, Posizione giuridica ed economica di accesso B3;
  • Collaboratore tecnico giardiniere – Cat. B, Posizione giuridica ed economica di accesso B3;
  • Collaboratore tecnico elettricista – Cat. B, Posizione giuridica ed economica di accesso B3;
  • Collaboratore tecnico falegname – Cat. B, Posizione giuridica ed economica di accesso B3;
  • Collaboratore tecnico muratore – Cat. B, Posizione giuridica ed economica di accesso B3;
  • Collaboratore tecnico idraulico – Cat. B, Posizione giuridica ed economica di accesso B3;
  • Autista Scuolabus – Cat. B, Posizione giuridica ed economica di accesso B3.

Requisiti generali

I candidati alla selezione devono possedere i seguenti requisiti generali:

  • cittadinanza italiana; ovvero cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea (ovvero condizione di familiare di cittadino U.E., non avente la cittadinanza di uno Stato membro, che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente); ovvero essere cittadini extracomunitari titolari del permesso di soggiorno CE per Soggiornanti di lungo periodo o essere titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. I cittadini stranieri devono peraltro avere buona conoscenza della lingua italiana scritta e parlata ed essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza;
  • età non inferiore ad anni 18;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica all’impiego ed alle mansioni proprie del profilo professionale oggetto di selezione;
  • non avere riportato condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti ostativi all’assunzione presso una pubblica amministrazione;
  • non essere stato interdetto o sottoposto a misure che per legge escludono l’accesso agli impieghi presso le Pubbliche Amministrazioni;
  • non essere stato destituito, dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, (ovvero) non essere stato dichiarato decaduto da un impiego statale, ovvero non essere stato licenziato da una Pubblica Amministrazione ad esito di un procedimento disciplinare per scarso rendimento o per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o con mezzi fraudolenti;
  • per i soli concorrenti di sesso maschile, essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva e del servizio militare;
  • per ogni profilo è richiesto uno specifico titolo di studio di accesso che viene indicato nella Tabella A del bando (può essere laurea, diploma o scuola dell’obbligo);
  • conoscenza della lingua inglese;
  • conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.
LEGGI ANCHE  Concorsi ASL Brindisi 2024: 40 posti riservati a disabili

Iter selettivo

Si prevede una prova scritta da svolgere a distanza in via telematica che si baserà sulla somministrazione di un quiz multidisciplinare con 60 quesiti a risposta multipla in un tempo effettivo di 60 minuti. I quesiti saranno così ripartiti:

  • n. 30 domande sulle materie specifiche di ciascun profilo professionale;
  • n. 25 domande sulle materie comuni;
  • n. 5 domande situazionali volte ad accertare le capacità comportamentali, incluse quelle relazionali e attitudinali.

Saranno ammessi coloro che raggiungeranno il punteggio minimo di 7 punti.

Concorso ASMEL 2023 Enti locali: come prepararsi al concorso e manuali da studiare

Il manuale Concorso ASMEL 2023 per assunzioni negli Enti Locali è specificatamente destinato alla preparazione della prova scritta unica della selezione pubblica indetta dall’Asmel (Associazione per la Sussidiarietà e la Modernizzazione degli Enti Locali).

La prova scritta di questo nuovo tipo di concorso è unica e consiste in 60 quiz a risposta multipla da risolvere in 60 minuti su:

  • quesiti situazionali;
  • materie comuni a tutti i profili;
  • materie specialistiche diverse per ciascun profilo.

Il manuale Concorso ASMEL 2023 per assunzioni negli Enti Locali, pertanto, contiene la trattazione teorica delle materie comuni a tutti i profili ed è così strutturato:

  • Parte I – Diritto pubblico;
  • Parte II – Diritto amministrativo (Disciplina dei contratti pubblici – Trasparenza e anticorruzione – Diritto di accesso );
  • Parte III – Diritto degli enti locali
  • Parte IV – Disciplina del pubblico impiego
  • Parte V – Nozioni di diritto dell’Unione europea;
  • Parte VI – Nozioni di diritto penale e reati contro la P.A
  • Parte VII – Nozioni di contabilità pubblica
  • Parte VIII – Nozioni di tutela della privacy
  • Parte IX  – Quesiti situazionali
  • Parte X – Questionari sulle materie

La trattazione delle materie del libro Concorso ASMEL è strutturata su vari livelli tramite l’utilizzo di parti stampate in corpi più piccoli e di espansioni di approfondimento; sono presenti, inoltre, espansioni semplificate, utili per chi non ha mai studiato diritto.

Nel software online sono, infine, presenti migliaia di quiz ufficiali dei concorsi precedenti, sulle materie comuni a tutti i profili (tra cui anche Lingua inglese e Informatica) e sulle materie specialistiche di ciascun profilo, per esercitarsi in vista della prova d’esame.

Pubblicazione elenchi idonei, ulteriori informazioni

L’elenco degli idonei ai nuovi bandi del concorso ASMEL 2023 sarà pubblicato sul sito dell’ASMEL e sul portale web degli enti locali aderenti.

Il Comune di Carignano confermerà l’iscrizione di ciascun candidato all’elenco.

L’iscrizione all’elenco ha validità di 3 anni e il candidato verrà cancellato solo in caso di assunzione a tempo indeterminato con l’utilizzo degli esiti della presente procedura o per accertata carenza dei requisiti di partecipazione.

Per ulteriori informazioni relative ai due avvisi, si consiglia di consultare la pagina dedicata e la sezione trasparenza dei comuni aderenti e di ASMEL Associazione.

Tutte le comunicazioni relative alle due procedure, compresa la data della prova scritta, saranno inviate tramite PEC all’indirizzo del candidato.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -

Annunci di lavoro

Banner newsletter_ (900 × 600 px)
Autore
Valerio Mainolfi
Valerio Mainolfi
Specializzato in comunicazione e marketing, amante della scrittura creativa, navigo costantemente tra ambizioni future e sfide del nostro tempo, agganciato all’evoluzione illogica del mio essere.