Concorso ATA 2021 terza fascia: bando, requisiti, domanda

Il bando Concorso ATA 2021 terza fascia è attesissimo. Uscirà probabilmente intorno ai primi di febbraio e dunque, per il momento, non c’è ancora niente di certo su requisiti e modalità di candidatura. L’attesa sale perché questo concorso pubblico è in assoluto uno dei più importanti del 2021 per aggiornare le graduatorie e avere dunque più possibilità di trovare lavoro. Cerchiamo allora di fare chiarezza, intanto, su alcuni aspetti fondamentali in attesa di avere informazioni certe al riguardo non appena appunto il bando sarà reso ufficiale.

Concorso ATA 2021 terza fascia: bozza bando

L’atteso bando prevede l’aggiornamento delle graduatorie di terza fascia del personale ATA valide per il triennio scolastico 2021-2022, 2022-2023 e 2023-2024. Stando alle prime anticipazioni, sappiamo che il bando ATA 2021 non si discosterà molto da quello del 2017. La sola novità rispetto a tre anni fa è rappresentata dalla possibilità di presentare le domande unicamente in modalità telematica, snellendo quindi di fatto le procedure. Per il resto, requisiti e modalità di valutazione dei titoli e assegnazione dei punteggi dovrebbero restare invariati. Potrete trovare maggiori informazioni sulla bozza del bando.

Requisiti

Diverse sono le figure richieste attraverso i bandi di concorso ATA per il 2021. Assistenti amministrativi e tecnici, cuochi, infermieri ma anche guardarobieri, addetti alle aziende agrarie e collaboratori scolastici ovvero bidelli. I requisiti per poter prendere parte ai vari concorsi, ovviamente, dipenderanno dal tipo di ruolo che si vuole ricoprire. Ci sono alcuni requisiti generali che valgono per tutti: cittadinanza italiana, età compresa tra i 18 e i 66 anni, godimento dei diritti civili e politici. E ancora, posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva e non rientrare nei casi che ostacolano o impediscono l’accesso all’impiego nella Pubblica Amministrazione. Ci sono poi dei requisiti specifici, che comprendono per esempio il possesso di un titolo di studio, e che variano da caso a caso.

Eccoli brevemente elencati (maggiori informazioni potrete poi trovarle sul bando ufficiale, quando uscirà):

Collaboratore Scolastico
Diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale, diploma di maestro d’arte, diploma di scuola magistrale per l’infanzia, qualsiasi diploma di maturità, attestati o diplomi di qualifica professionale

Addetti all’azienda agraria
Diploma di qualifica professionale di operatore agrituristico, operatore agro industriale o operatore agro ambientale

Assistente Amministrativo
Diploma di maturità

Assistente Tecnico
Diploma ti maturità corrispondente alla specifica area professionale

Cuoco
Diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina

Infermiere
Laurea in scienze infermieristiche o altro titolo ritenuto valido dalla normativa vigente per esercitare la professione di infermiere

Guardarobiere
Diploma di qualifica professionale di operatore della moda

Come fare domanda

La domanda di aggiornamento delle graduatorie ATA va effettuate tramite il sito ufficiale del Miur, sulla pagina dedicata alle istanze on line. Occorrerà essere in possesso di login e password per cui, se non ce le avete, dovrete prima fare l’iscrizione.

 

Annunci Correlati

Menu