Concorso AUSL a Pescara per 100 infermieri: come partecipare

Importante concorso AUSL a Pescara per 100 infermieri che saranno assunti con contratti a tempo indeterminato e pieno. Se lavorare come infermieri è sempre stato il vostro sogno e cercate un po’ di stabilità in campo professionale, questa potrebbe essere allora l’occasione giusta per voi. Volete saperne di più al riguardo? Allora leggete di seguito. Vi saranno svelati requisiti utili per candidarsi e come inviare la domanda in modo corretto.

Concorso AUSL Pescara per 100 infermieri: requisiti

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’UE
  • assenza di esclusione dall’elettorato attivo
  • non essere stati sottoposti a licenziamento disciplinare presso una Pubblica Amministrazione
  • assenza di dispensa dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento
  • assenza di condanna anche non definitiva
  • laurea in Infermieristica o diploma universitario di Infermiere o altri diplomi equipollenti
  • iscrizione all’Albo Professionale

Le prove da sostenere

Qualora i candidati fossero un numero molto elevato, sarà prevista una prova preselettiva per effettuare una prima scrematura e ridurre quindi il numero di candidati. Dopodiché, le prove reali del concorso per infermieri consisteranno in una prova scritta, una pratica e una orale su materie specifiche che saranno elencate sul bando scaricabile da qui.

Come candidarsi

Per candidarsi per il concorso per infermieri a Pescara avete tempo fino al 6 giugno. Le candidature dovranno arrivare esclusivamente per via telematica. Occorrerà seguire la procedura disponibile dal sito AUSL Pescara. Per inviare la domanda occorre un nome utente e una password da creare in pochi passaggi. Alla domanda andrà poi allegata una documentazione specifica che potrete trovare sul bando ufficiale del concorso pubblico in oggetto. Tra i documenti richiesti servirà un documento d’identità valido e la ricevuta di pagamento del contributo di partecipazione al concorso di euro 10. E ancora, la domanda di partecipazione stampata e firmata dal candidato in modo autografo.

Maris Matteucci
Maris Matteuccihttps://www.circuitolavoro.it/
Giornalista pubblicista, amo leggere e scrivere, adoro gli animali e la natura, mi piacciono tantissimo i bambini. Vivo col sorriso perché, specialmente da quando ho superato i 40 anni, ho ancora più chiaro, in testa, un concetto: che la vita è troppo breve per passarla ad essere arrabbiati. Questa sono io.
Ultimi articoli
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui