Concorso dalla Banca d’Italia per 15 Assistenti Tecnici, settore ICT

Quando vi siete diplomati, fieri del vostro bel 100 e lode, tutti vi hanno buttato giù dicendo: “Quel numero nella vita non ti servirà a nulla”. Ma ecco che arriva la rivalsa: la Banca d’Italia ha bandito un concorso per l’assunzione di Assistenti Tecnici nel campo dell’Information and Communication Technology e il requisito fondamentale per presentare domanda è… aver ottenuto un voto di maturità di almeno 90/100!

Severa preselezione e numerose prove dì ingresso: questo è il metodo con cui la Banca d’Italia svolge le selezioni per assumere nuovi collaboratori. Prove indubbiamente caratterizzate da un rigore quasi eccessivo, ma che assicurano al gruppo, che nasce nel lontano 1893 dal cosiddetto “scandalo della Banca Romana”, di poter scegliere i migliori collaboratori che il mercato può offrire.

Una selettività così forte è motivata anche dall’importanza del settore in cui i neoassunti andranno ad operare: l’Information and Communication Technology (ICT) è il mondo misterioso in cui sono racchiude tutte le mansioni che riguardano la gestione, la protezione, l’immagazzinamento e il recupero di informazioni, tramite, ad esempio, lo sviluppo di software adeguati.

In particolare, la Banca d’Italia richiede i seguenti requisiti a coloro che intendono inviare la propria candidatura:

  • Diploma di istruzione secondaria di secondo grado (conseguito con votazione di almeno 90/100 o 54/60);
  • Età non inferiore ai 18 anni;
  • Cittadinanza italiana o UE;
  • Idoneità fisica alle mansioni;
  • Godimento dei diritti politici;
  • Adeguata conoscenza della lingua italiana

La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata entro le ore 18.00 del giorno 8 Agosto 2011, tramite il sito Web della Banca d’Italia, da cui è possibile visionare nel dettaglio il bando di concorso.

Annunci Correlati

Menu