Comune Catanzaro, Concorso per 24 Amministrativi

Il primo storico antico a nominare la città di Catanzaro fu Polibio. La descrive come un antico centro greco, facente parte dell’area di Scolacium, posto su uno sperone roccioso dal quale era possibile vedere l’attuale Golfo di Squillace.

Catanzaro è lo storico capoluogo dell’antica provincia di Calabria Ultra per oltre 200 anni ed è l’attuale capoluogo della regione Calabria, sede dell’Università degli Studi “Magna Græcia”, il secondo ateneo calabrese per numero di iscritti.

Catanzaro era anticamente conosciuta, come la Città delle tre “V, riferite a tre caratteristiche distintive della città, ovvero: V di San Vitaliano, santo patrono; V di vento in quanto costantemente battuta da forti brezze provenienti dal Mar Ionio e dalla Sila; V di velluto in quanto importante centro serico fin dai tempi dei Bizantini.

Concorso Comune Catanzaro

Palazzo De Nobili è la sede del Municipio. Proprio da qui sono partiti una serie di bandi pubblici per il reclutamento di nuovo personale nel Comune. In totale si tratta dell’assunzione di 24 posti amministrativi:

  • 10 posti di Istruttore contabile, categoria C – tempo indeterminato – part time al 50%;
  • 14 posti di Istruttore amministrativo categoria C – tempo indeterminato – part time al 50%.

Istruttore contabile

Per essere ammessi al concorso gli aspiranti devono possedere i seguenti requisiti:

  • essere cittadino italiano;
  • età non inferiore ad anni 18 e non superiore all’età di collocamento a riposo d’ufficio dei dipendenti degli enti locali alla data di scadenza del bando;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • godimento dei diritti civili e politici e, per i cittadini dell’Unione Europea, anche negli Stati di appartenenza o provenienza;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  •  non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego e non essere stati licenziati per persistente insufficiente rendimento da una pubblica amministrazione o per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi e comunque con mezzi fraudolenti,
  • essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva;
  • possesso del seguente titolo di studio: Diploma di maturità di Ragioneria e Perito Commerciale o Perito Aziendale o Segretario d’Amministrazione o Analista Contabile.

Le prove di esame, finalizzate all’accertamento della professionalità dei candidati ammessi, consistono in una prova scritta a contenuto teorico – pratico ed una prova orale.

La prova scritta consisterà nello svolgimento di un elaborato e/o nella redazione di un atto e/o nella soluzione di appositi quesiti ai quali dovrà essere data una risposta sintetica e verterà sulle seguenti materie:

• Ordinamento degli enti locali: organizzazione, funzioni ed attività amministrativa;
• Ordinamento finanziario e contabile del Comune, con particolare riferimento agli strumenti di programmazione finanziaria e gestionale (DUP, Bilancio e PEG); elementi di finanza locale; elementi di economia aziendale e ragioneria; disciplina dei contratti pubblici (nozioni);
• Nozioni sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, sicurezza
sui luoghi di lavoro e reati contro la pubblica amministrazione;
• Codice di comportamento dei pubblici dipendenti.

La prova orale consisterà in un colloquio su tutti o alcuni degli argomenti della prova scritta anche con riferimento all’elaborato redatto nonché sull’accertamento della conoscenza della lingua straniera inglese e della capacità pratica dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

Istruttore amministrativo

Requisito del titolo di studio, oltre ai requisiti generali:

  • possesso del Diploma di maturità scuola secondaria di secondo grado.

La prova scritta consisterà nello svolgimento di un elaborato e/o nella redazione di un atto e/o nella soluzione di appositi quesiti ai quali dovrà essere data una risposta sintetica e verterà sulle seguenti materie:

• Elementi di diritto amministrativo e costituzionale; nozioni sul sistema delle fonti normative;
• Ordinamento degli enti locali: struttura fondamentale dell’ordinamento istituzionale degli enti locali, con particolare riguardo alle competenze degli Organi politici e dei soggetti preposti alla gestione (Dirigenza); organizzazione, funzioni fondamentali e compiti del Comune; disposizioni fondamentali riguardanti i servizi comunali: elettorale, anagrafe e stato civile, tributi.
• Procedimento amministrativo: fasi del procedimento, accesso, privacy, trasparenza e comunicazione istituzionale, semplificazione delle documentazioni e delle certificazioni amministrative;
• attività contrattuale della pubblica amministrazione (nozioni);
• Ordinamento finanziario e contabile del Comune (nozioni);
• Ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, sicurezza sui luoghi di lavoro e reati contro la pubblica amministrazione(nozioni);
• Codice di comportamento dei pubblici dipendenti.

La prova orale consisterà in un colloquio su tutti o alcuni degli argomenti della prova scritta anche con riferimento all’elaborato redatto nonché sull’accertamento della conoscenza della  lingua straniera inglese e della capacità pratica dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

La domanda può essere presentata solo per via telematica attraverso l’utilizzo della piattaforma appositamente attivata sul sito istituzionale del Comune di Catanzaro, previa registrazione al sistema.

Le domande devono essere presentate entro il 4 aprile 2019.

Per maggiori dettagli e per inviare la propria candidatura si rimanda al sito del Comune di Catanzaro.

Annunci Correlati

Menu