Concorso in prefettura, 200 posti di lavoro

Sono 200 i posti di lavoro garantiti dal concorso pubblico in prefettura il cui bando è uscito da pochi giorni. La scadenza è fissata per il prossimo 19 dicembre. Di seguito ecco tutte le informazioni utili per capire come avanzare la propria candidatura.

Concorso in prefettura, requisiti

  • cittadinanza italiana
  • 35 anni non compiuti (innalzabile, in presenza di determinate condizioni, fino ad un massimo di 40 anni)
  • idoneità fisica all’impiego
  • godimento dei diritti civili e politici
  • posizione regolare nei confronti degli obblighi militari
  • possesso di laurea magistrale, specialistica o diploma di laurea nella materie indicate nel bando ufficiale

Concorso in prefettura, le prove

La prima prova è preselettiva e volta a individuare i 1400 candidati che potranno accedere alla selezione vera e propria per accaparrarsi uno dei 200 posti disponibili messi a disposizione. La prova consisterà nella risoluzione di quesiti a risposta multipla su materie di economia, diritto e storia.

Chi passerà la prova accederà al concorso vero e proprio che sarà composto da cinque prove scritte. Le prime tre prove consisteranno nello svolgimento di tre elaborati, uno di diritto amministrativo e/o costituzionale, un altro su diritto civile e un terzo su storia contemporanea e della pubblica amministrazione. La quarta prova consisterà nella risoluzione di un caso in ambito giuridico amministrativo o gestionale organizzativo. Nella quinta, infine, si richiederà la la traduzione di un testo (o nella risposta di un quesito) in lingua inglese o francese. Chi passerà le prove scritte accederà poi alla fase orale che si concentrerà sulle stesse materie trattate alle prove scritte.

Concorso in prefettura, come candidarsi

Per avanzare la propria candidatura, occorre visitare la pagina del Ministero dell’Interno alla quale però si può accedere solo se si è in possesso dell’identità digitale SPID. Troverete tutte le informazioni utili per ottenere l’identità digitale SPID leggendo l’informativa pubblicata dallo stesso Ministero dell’Interno.

Annunci Correlati

Menu