Concorso Ministero della Giustizia 2023: ecco il bando

È disponibile il bando per il concorso del Ministero della Giustizia per funzionari contabili presso il DAP.

Segnaliamo un’opportunità per i professionisti nel settore contabile. È aperto il bando per il concorso per il Ministero della Giustizia per il profilo professionale di funzionario contabile presso il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria (DAP).

Questo concorso rappresenta un’importante occasione di carriera per i laureati, offrendo stabilità e la possibilità di contribuire al funzionamento del sistema giudiziario italiano. Di seguito, forniamo tutti i dettagli necessari per partecipare a questa selezione, sottolineando requisiti, scadenze e procedure di candidatura.

Dettagli del concorso

Il concorso bandito dal Ministero della Giustizia mira a reclutare 107 funzionari contabili per un ruolo a tempo indeterminato all’interno del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria (DAP).

Requisiti e modalità di partecipazione

La selezione per il concorso Ministero della Giustizia 2023 per il funzionario DAP è rivolta a candidati in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

  • Diploma di laurea (DL) in Economia e commercio.
  • Laurea (L) in:
    • L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale.
    • L-33 Scienze economiche.
  • Laurea magistrale (LM) in:
    • LM-56 Scienze dell’economia.
    • LM-77 Scienze economico-aziendali.
  • Laurea specialistica (LS) in:
    • 64/ Scienze dell’economia.
    • 84/S Scienze economico-aziendali.

Sono ammessi anche titoli equiparati o equipollenti secondo la normativa vigente. Per i titoli conseguiti all’estero, è necessario il riconoscimento di equipollenza con il corrispondente titolo italiano.

Oltre la laurea, si richiede ai candidati di soddisfare i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o di uno stato membro dell’UE;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • non essere esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non avere condanne penali che impediscono la nomina a pubblico ufficiale. In caso contrario, sarà necessario indicare tutte le condanne e i procedimenti a carico nel momento della candidatura, nonché eventuali precedenti penali, specificando la data del provvedimento e l’Autorità Giudiziaria che lo ha emesso o presso cui pende un eventuale procedimento penale.
LEGGI ANCHE  Concorsi AGEA 2024: 39 posti disponibili tra funzionari e assistenti

Procedura della candidatura

È possibile inoltrare le candidature esclusivamente online attraverso il portale inPA, previa registrazione, dal 14 novembre 2023 alle 10:00 fino al 13 dicembre 2023 alle 23:59. La procedura per presentare la domanda di partecipazione prevede i seguenti passaggi:

  • autenticazione personale tramite SPID, CIE, CNS o eIDAS;
  • selezione del concorso per 107 funzionari contabili del Ministero della giustizia – Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria;
  • compilazione online della candidatura;
  • dopo aver inserito tutti i dati richiesti e completato tutte le sezioni, è necessario confermare e inviare la domanda attraverso il pulsante “Conferma e Invia” nella sezione “Verifica e invio”. Senza questo ultimo passaggio, la domanda non sarà presentata correttamente.

Fasi del concorso

Il concorso per i 107 funzionari contabili presso il Ministero della Giustizia prevede un’unica prova scritta. Questa prova sarà composta da una serie di domande a risposta multipla, che avranno l’obiettivo di valutare le attitudini e le competenze del candidato. Con attitudini e competenze si intendono le conoscenze e le capacità logico-tecniche che si possiedono.

Le materie oggetto di valutazione comprendono le seguenti:

  • ordinamento penitenziario, con particolare attenzione all’organizzazione degli istituti e servizi dell’Amministrazione Penitenziaria;
  • ragioneria pubblica e contabilità di Stato in particolar modo i servizi amministrativo contabili dell’Amministrazione;
  • componenti di economia politica, di scienza delle finanze e di statistica;
  • fondamenti di diritto costituzionale ed amministrativo con particolare riferimento al rapporto di pubblico impiego;
  • conoscenza della lingua inglese;
  • capacità e attitudini all’uso di apparecchiature e applicazioni informatiche.

La Commissione esaminatrice stabilirà i criteri di valutazione della prova scritta. Ma per essere considerato idoneo, un candidato deve raggiungere un punteggio minimo di 21/30. I risultati della prova scritta saranno, poi, pubblicati sul portale inPA e sul sito ufficiale del Ministero della Giustizia.

LEGGI ANCHE  Concorso Agenzia delle Entrate 2024 per 80 Funzionari Risorse Umane: in arrivo nuovo bando

Come prepararsi

I libri Edizioni Simone rappresentano un’ottima risorsa per migliorare la preparazione in vista di un concorso, indipendentemente dal tipo di concorso. Infatti, tutti i manuali contengono una sintesi delle nozioni più importanti da conoscere e permettono di esercitarsi con quesiti ed esercizi specifici. Consulta questa pagina per trovare i migliori libri da utilizzare in vista del concorso Ministero della Giustizia 2023 per il profilo professionale funzionario DAP.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -

Annunci di lavoro

Banner newsletter_ (900 × 600 px)
Autore