Concorso Ministero della Giustizia per 1.000 operatori giudiziari

Concorso Ministero della Giustizia per 1.000 operatori giudiziari: il tanto atteso bando ufficiale è finalmente uscito e avrete tempo fino al prossimo 15 ottobre per candidarvi con successo. Scopriamo quindi a chi è dedicato questo concorso pubblico, quali sono i requisiti per partecipare e come candidarsi con successo.

Concorso Ministero della Giustizia: requisiti

I requisiti per partecipare sono tantissimi e potrete trovarli sul bando ufficiale del concorso. Di seguito vi facciamo un breve elenco dei più importanti:

  • cittadinanza italiana ovvero cittadinanza di altro Stato membro dell’Unione europea
  • età non inferiore a diciotto anni
  • possesso di diploma di istruzione secondaria di primo grado
  • idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce
  • godimento dei diritti civili e politici
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo o destituiti/dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento
  • assenza di condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici
  • possesso di alcuni specifici titoli dettagliati sul bando

Le prove

Il concorso si svolge per titoli (massimo 24 punti) e per colloquio (massimo 20 punti). I primi 3000 candidati in graduatoria verranno chiamati a partecipare al colloquio.

Come candidarsi?

Quindi sono 1.000 i posti da assegnare per operatori giudiziari: ma come avanzare la vostra candidatura in modo corretto? Il candidato dovrà inviare la domanda di ammissione esclusivamente per via telematica compilando il modulo on line presente sul sito del Ministero della Giustizia. Prima di accedere alla compilazione del form sarà necessario registrarsi seguendo l’apposita procedura.

 

Annunci Correlati

Menu