Concorso per l’innovazione in campo sociale

La disoccupazione è una delle principali problematiche economiche e sociali dei paesi moderni, le cui politiche tentano di arrestare con alterne fortune. La Commissione Europea, il più importante organismo dell’UE, è alla ricerca di metodi innovativi per abbattere i tassi di disoccupazione e ha bandito un concorso di idee per favorire l’innovazione sociale.

Concorso per l'innovazione in campo socialeLa Commissione Europea è la principale istituzione dell’Unione Europea, poiché ne costituisce il principale organo esecutivo. Trae le sue origini dalle commissioni della CEE e della CECA, riunite nel 1958 per avviare i processi di introduzione dell’euro e del Trattato di Maastricht.

La Commissione Europea rappresenta e tutela gli interessi dell’Unione Europea e ne detiene il monopolio del potere di iniziativa legislativa, anche se l’adozione degli atti normativi deve essere approvata dal Parlamento europeo. La Commissione Europea è composta da 28 commissari, uno per ogni stato membro; l’attuale presidenza è affidata al portoghese Josè Barroso.

 

L’ultimo bando pubblicato dalla Commissione Europea è un concorso per l’innovazione in campo sociale, rivolto a chiunque abbia idee innovative per lottare contro i tassi elevati di disoccupazione e migliorare le condizioni di lavoro. Il concorso è stato organizzato in memoria di Diogo Vasconcelos, politico portoghese che ha sempre operato in favore dell’innovazione sociale e del miglioramento delle condizioni sociali, economiche e tecnologiche dei popoli europei.

 

Gli obiettivi del concorso mirano alla promozione dell’innovazione sociale attraverso i seguenti mezzi:

  • Proporre nuove soluzioni per ridurre il tasso di disoccupazione;
  • Aumentare i guadagni dei disoccupati;
  • Migliorare le condizioni occupazionali di gruppi svantaggiati (giovani, anziani, disabili, madri lavoratrici);
  • Incrementare il numero di persone che decidono di lavorare in proprio o di avviare la propria azienda.

 

La Commissione Europea, attraverso questo concorso, intende finanziare idee originali e creative che propongano nuove soluzioni per ridurre gli effetti nocivi della disoccupazione per l’economia e la società europea. I tre progetti vincitori saranno premiati con un sostegno finanziario di 30.000 euro ciascuno.

Il concorso è aperto a tutti coloro che sono cittadini o residenti negli stati membri dell’Unione Europea, comprese le organizzazioni e i gruppi informali. La Commissione Europea accoglierà positivamente tutte le idee, anche da parte degli enti no-profit e dalle aziende private. Per la classifica finale verranno utilizzati i seguenti criteri:

  • Innovazione: l’approccio alla soluzione dei problemi socio-economiche, l’originalità e la capacità di adattarsi a diversi contesti.
  • Impatto potenziale: la capacità dell’idea di aiutare le persone a raggiungere il lavoro che desiderano o a combattere la disoccupazione.
  • Sostenibilità: la potenzialità dell’idea di fornire soluzioni su vasta scala per i paesi membri dell’UE o per altre categorie della popolazione.

 

All’interno della sezione dedicata al concorso troverete il testo integrale del bando, i vincitori della passata edizione e i componenti della giuria esaminatrice. Cliccate su “Iscrizione” e scaricate tutti i moduli dalla sezione “Apply” per iscrivervi al concorso, entro l’11 Dicembre 2013.

Annunci Correlati

Menu