Concorso per Magistrato Ordinario, cosa sapere

Il Ministero della Giustizia ha indetto il concorso per Magistrato Ordinario, con 310 posti disponibili in totale. La data di scadenza del bando è fissata per il 19 dicembre 2019. Di seguito ecco le informazioni utili per partecipare al concorso pubblico.

Requisiti

Il Ministero della Giustizia fissa, nel bando ufficiale, alcuni requisiti fondamentali per accedere alla selezione per Magistrato Ordinario. Eccoli riepilogati in breve:

  • cittadinanza italiana
  • possesso dei diritti civili
  • condotta incensurabile
  • essere fisicamente idoneo all’impiego a cui aspira
  • essere in posizione regolare nei confronti del servizio di leva
  • non essere stati dichiarati per tre volte non idoneo
  • essere in regola con il pagamento del diritto di segreteria

Per conoscere nel dettaglio tutti i requisiti necessari per partecipare al concorso potrete consultare il bando ufficiale.


Prove

L’esame consiste in due prove, una prova scritta che verterà su diritto penale, civile e amministrativo e un orale che comprenderà le materie della prova scritta ma si allargherà anche a diritto commerciale e fallimentare, del lavoro e della previdenza sociale, elementi di informatica giuridica e di ordinamento giudiziario con colloquio in lingua straniera. Il calendario esami verrà pubblicato il 27 marzo 2020.

Per avere maggiori informazioni sulla natura delle due prove da sostenere, il consiglio è quello di leggere attentamente il bando ufficiale.


Concorso per Magistrato Ordinario: come partecipare

La domanda di partecipazione al concorso deve essere inviata esclusivamente per via telematica, collegandosi al sito internet del Ministero della giustizia. Prima di inviare la domanda, dovrete effettuare la registrazione sul sito ufficiale del Ministero della Giustizia. Una volta effettuata la registrazione, potrete procedere a compilare la vostra candidatura.

Annunci Correlati

Menu