Concorso Presidenza della Repubblica: si cercano 20 assistenti amministrativi

Gli interessati potranno candidarsi fino al 22 giugno

Concorso Presidenza della Repubblica: si cercano 20 assistenti amministrativi e per candidarsi tutti gli interessati avranno tempo fino al prossimo 22 giugno. Leggete di seguito per avere maggiori informazioni su questa importante selezione dedicata a diplomati con età non superiore ai 40 anni.

Indice dei contenuti

Requisiti

  • cittadinanza italiana
  • età non superiore ai 40 anni compiuti. Il limite di età è da considerarsi superato alla mezzanotte del giorno in cui sono compiuti gli anni
  • godimento dei diritti civili e politici
  • diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata triennale o superiore. I titoli di studio conseguiti all’estero sono ritenuti utili purché riconosciuti equipollenti al predetto titolo italiano dall’autorità italiana competente. In questo caso è onere del candidato dimostrare la suddetta equipollenza mediante l’esibizione del provvedimento che la dichiara
  • idoneità fisica all’impiego in relazione al profilo professionale per il quale il candidato concorre
  • assenza di sentenze definitive di condanna che importino l’interdizione perpetua dai pubblici uffici ovvero l’applicazione di quanto previsto dall’articolo 32 quinquies del Codice penale
  • assenza di provvedimenti di destituzione, licenziamento o dispensa dal servizio presso Amministrazioni pubbliche per persistente insufficiente rendimento, ovvero di provvedimenti di decadenza da un impiego pubblico essendo stato accertato che l’impiego medesimo era stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile
  • assenza di sentenze definitive di condanna, o di applicazione della pena su richiesta per reati diversi da quelli di cui alla lettera f), anche se siano intervenuti la prescrizione o provvedimenti di amnistia, indulto, perdono giudiziale, riabilitazione, sospensione della pena, beneficio della non menzione, ovvero di procedimenti penali pendenti, salvo quanto previsto al successivo articolo 3, comma 2
LEGGI ANCHE  Concorso INPS assistenti 2024: le ultime novità

Prove

Nel caso in cui il numero degli aspiranti superasse di 25 volte il numero dei posti da distribuire verrà istituita una prova preselettiva al fine di operare una prima scrematura. Quindi, coloro che supereranno il primo test, dovranno poi affrontare una prova scritta e una orale, con le seguenti caratteristiche:

PROVA SCRITTA

Durata di 4 ore, consisterà in 4 quesiti a risposta aperta così ripartiti nelle seguenti materie:

  • 2 su nozioni di diritto pubblico generale
  • 2 in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, compresa la sicurezza antincendio e sulle norme di primo soccorso (nozioni generali)

PROVA ORALE

Colloquio su tutte le materie oggetto della prova scritta e in aggiunta su:

  • ordinamento e funzioni del Segretariato generale della Presidenza della Repubblica: Decreto presidenziale 18 aprile 2013, n. 107/N, recante l’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi
  • diritti, doveri, codice di comportamento e responsabilità dei pubblici dipendenti
  • lettura e traduzione di un breve testo in lingua inglese che costituisce la base per una successiva conversazione volta ad accertare la conoscenza della lingua inglese in un grado di competenza non inferiore a B1 di cui al Quadro Europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (CEFR)

Come fare domanda

I candidati al concorso Presidenza della Repubblica potranno candidarsi da questa pagina entro le ore 18 del 22 giugno 2023. Di seguito il bando ufficiale per avere maggiori informazioni.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -

Annunci di lavoro

Banner newsletter_ (900 × 600 px)
Autore
Maris Matteucci
Maris Matteuccihttps://www.circuitolavoro.it/
Giornalista pubblicista, amo leggere e scrivere, adoro gli animali e la natura, mi piacciono tantissimo i bambini. Vivo col sorriso perché, specialmente da quando ho superato i 40 anni, ho ancora più chiaro, in testa, un concetto: che la vita è troppo breve per passarla ad essere arrabbiati. Questa sono io.