Concorso Progetta Energia per studenti delle scuole primarie e secondarie

I bambini di oggi sono gli adulti di domani, quelli che avranno in mano il destino del pianeta che noi stiamo lottando per non distruggere. E’ indubbiamente un bel peso quello che grava sulle nuove generazioni, per questo è importante che sin da bambini vengano educati al rispetto e all’amore per la natura e per l’ambiente.

Il concorso “Progetta Energia” si rivolge appunto a tutti gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, e ha come obbiettivo la promozione della cultura dei modelli eco-sostenibili tra i giovanissimi.

Il concorso, bandito dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, fa parte della campagna europea SEE, Sustainable Energy Europe, che vuole promuovere il tema dell’efficienza energetica e dello sviluppo sostenibile, base per una nuova cultura dell’energia. La base di partenza del progetto è un’attenta analisi delle inefficienze energetiche e degli errori commessi nei luoghi in cui gli studenti si muovono abitualmente, seguita dall’elaborazione di nuove soluzioni strategiche volte ad aumentarne la sostenibilità.

 

Il Concorso “Progetta l’energia” è suddiviso in due branche, a seconda del livello di istruzione dei partecipanti:

  • Scuola primaria e secondaria di primo grado
    gli studenti dovranno osservare il territorio in cui vivono (paese o quartiere), e analizzarlo in termini di infrastrutture, tessuto socio-economico e servizi, riflettendo sulla provenienza dell’energia consumata in quel luogo e sulla produzione di inquinamento
  • Scuola Secondaria di secondo grado
    gli studenti dovranno elaborare un Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (P.A.E.S.), necessario per individuare le strategie per ridurre del 20% le emissioni di CO2 entro il 2020, per una particolare area del loro Comune di residenza, individuando e proponendo alcune possibili soluzioni volte a migliorare la situazione ambientale dell’area

 

Per partecipare al concorso è necessario consegnare i progetti entro e non oltre il 31 Maggio 2011. Per maggiori informazioni, consultare il bando sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Annunci Correlati

Menu