Concorso pubblico a Bari, 35 posti disponibili all’Istituto Tumori ‘Giovanni Paolo II’

La scadenza per presentare la propria candidatura è fissata per il prossimo 4 agosto

Concorsi Pubblici, per titoli ed esami, per la copertura a tempo determinato della durata di 5 anni di
17 posti di Ricercatore Sanitario e di 18 posti di Collaboratore Professionale di Ricerca Sanitaria.

Sono indetti i Concorsi Pubblici, per titoli ed esami, per la copertura a tempo determinato della durata di 5 anni di n. 17 posti di Ricercatore Sanitario – Cat. D – livello DS e n. 18 posti di Collaboratore Professionale di Ricerca Sanitaria – Cat. D – Livello D.

La scadenza per presentare la propria candidatura è fissata per il prossimo 4 agosto.

Le figure selezionate attraverso il concorso pubblico

Il concorso pubblico è mirata all’assunzione a tempo determinato per 5 anni di diverse figure professionali:

  • due biologi per il grant office
  • due biologi per la genomica sperimentale
  • un biologo per la virologia oncologica
  • un biologo per la biobanca
  • un ingegnere biomedico per il settore ingegneristico
  • un ingegnere meccatronico per il settore ingegneristico
  • due medici per le sperimentazioni cliniche, fasi e trial office
  • un medico per l’immunobiologia
  • un biologo per l’ immunobiologia
  • un farmacista per le sperimentazioni cliniche, fasi e trial office
  • 4 infermieri di ricerca per le sperimentazioni cliniche, fasi e trial office
  • due amministravi per le segreterie dell’area gestione ricerca e oncoematologia traslazionale e terapia cellulare
  • due amministrativi per la gestione e la rendicontazione dei progetti di ricerca
  • due amministrativi per l’ufficio acquisti della ricerca
  • un amministrativo per l’ufficio concorsi personale di ricerca
  • un addetto alla biblioteca
  • due informatici
  • un tecnico di laboratorio biomedico per la virologia oncologica
  • 6 data manager per le sperimentazioni cliniche, fasi e trial office
  • un data manager per oncoematologia traslazionale e terapia cellulare

Requisiti generali

Saranno ammessi ai Concorsi i candidati che possiedono i seguenti requisiti:

1) Cittadinanza italiana, oppure cittadinanza di altro Stato membro dell’Unione Europea ed i loro
familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno
o del diritto di soggiorno permanente, o cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di
soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero
dello status di protezione sussidiaria;
2) Età non inferiore a 18 (diciotto) anni;
3) Idoneità fisica all’impiego. Tale requisito sarà accertato prima dell’assunzione all’impiego;
4) Godimento dei diritti civili e politici.
5) Non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso per reati che
impediscono, ai sensi delle disposizioni vigenti, la costituzione del rapporto di impiego con la
Pubblica Amministrazione;
6) Non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
7) Non essere stati licenziati, dispensati o destituiti da una Pubblica Amministrazione per aver
conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non
sanabile;
8) Regolare posizione nei confronti degli obblighi di leva militare (solo per i concorrenti di sesso
maschile nati anteriormente al 1986);
9) Per i soggetti di cui all’art. 38 del D.Lgs. 30 marzo 2001, n.165 essere in possesso dei requisiti, ove
compatibili, di cui all’art. 3 del DPCM 7 febbraio 1994, n.174;

Requisiti specifici

Per accedere al concorso è necessario essere in possesso di requisiti specifici in base al ruolo per cui partecipate alla selezione pubblica. Per tutte le figure ricercate il titolo di studio minimo richiesto è la laurea triennale o il diploma di laurea.

  • 17 posti di Ricercatore Sanitario – Cat.D – livello DS (codice di identificazione RS-DS) – Diploma di Laurea (DL) del vecchio ordinamento in Scienze Biologiche; Laurea Specialistica (LS) in Biologia (classe 6/S) conseguita secondo l’ordinamento universitario di cui al D.M. n. 509/1999; Laurea Magistrale (LM) in Biologia (classe LM-6) conseguita secondo l’ordinamento di cui al D.M. n. 270/2004; Laurea Magistrale in Biotecnologie Mediche, Veterinarie e Farmaceutiche (LM-9) e altre lauree equipollenti ai sensi delle norme vigenti;

n. 1 posto per Ingegnere Biomedico per il Settore Ingegneristico – codice di identificazione: RSDS-B:

  • Diploma di Laurea (DL) del vecchio ordinamento in Ingegneria Biomedica; Laurea Specialistica (LS) in Ingegneria Biomedica (classe 26/S), conseguita secondo l’ordinamento universitario di cui al D.M. n. 509/1999; Laurea Magistrale (LM) in Ingegneria Biomedica (classe LM-21) conseguita secondo l’ordinamento di cui al D.M. n. 270/2004; altre lauree equipollenti;

Gli altri titoli di studio necessari all’accesso al concorso sono elencati al bando che potrete trovare a questo link.

Come partecipare al concorso

Il candidato deve produrre la domanda di partecipazione esclusivamente in via telematica utilizzando il form
on-line disponibile nella sezione Albo Pretorio – Concorsi/Domande on-line del sito internet istituzionale
https://www.sanita.puglia.it/web/irccs ed accessibile attraverso il Sistema pubblico di identità digitale
(SPID).

Il candidato che intenda iscriversi a più di una procedura concorsuale dovrà compilare le singole domande di
partecipazione ed effettuare pagamento della tassa di concorso in maniera distinta per ciascuna selezione. È escluso il rinvio a documenti già presentati dal candidato in eventuali altre procedure concorsuali anche se del presente Bando di Concorso.

In sede di presentazione di ciascuna domanda per la partecipazione ai concorsi di cui al presente bando, il
candidato dovrà effettuare il versamento della tassa di concorso di 5,00 (cinque/00) euro non rimborsabile,
che deve essere effettuato esclusivamente attraverso la piattaforma informatica PagoPA, in ossequio all’art.
5 del D.Lgs. 82/2005, come aggiornato al D.Lgs. 217/2017, secondo le modalità e le procedure descritte nel
presente bando.

Il pagamento della tassa di concorso dovrà essere effettuato esclusivamente tramite il servizio
“PagoPA”, che consente di versare la quota da corrispondere collegandosi al sito dell’Ente:
https://www.sanita.puglia.it/web/irccs dal banner PagoPA presente in homepage.

Ultimi articoli
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui