Concorso pubblico a Milano per amministrativi, tecnici e collaboratori

Le domande di partecipazione potranno essere inviate entro il 20 febbraio 2023

L’ATO di Milano ha indetto un concorso pubblico, per soli esami, per la formazione di una graduatoria utile alla costituzione di rapporti di lavoro a tempo pieno e determinato, per diverse figure professionali.

L’ATO (Ambito territoriale ottimale Città Metropolitana Milano), ha indetto una concorso pubblico per la formazione di tre diverse graduatorie utili a costituire rapporti di lavoro a tempo pieno e determinato. Le figure interessate sono:

Requisiti per accedere al concorso

I candidati al concorso dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea o essere un loro familiare non avente la cittadinanza di uno Stato membro ma titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, oppure essere cittadini di paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
  • età non inferiore agli anni 18;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • di aver diritto alla preferenza a parità di punteggio;
  • non essere stato destituito, licenziato o dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, ovvero non essere stato dichiarato decaduto da un impiego statale né trovarsi in alcuna condizione di incompatibilità;
  • assenza di condanne penali che, salvo riabilitazione, possono impedire l’instaurazione e/o il mantenimento del rapporto di impiego.
  • requisiti specifici per collaboratore dei servizi amministrativi:
    • Diploma di qualifica professionale conseguito al termine di corsi triennali presso Istituti Professionali di Stato o scuole legalmente riconosciute a norma dell’ordinamento vigente.
    • conoscenza di una lingua straniera a scelta tra inglese, francese, tedesco;
    • conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse;
  • requisiti specifici per specialista tecnico ambientale:
    • titolo di studio Laurea Magistrale: Ingegneria civile, Ingegneria per l’ambiente e il territorio, Ingegneria civile e ambientale, Ingegneria civile per la difesa del suolo e la pianificazione territoriale, Ingegneria delle infrastrutture, Ingegneria gestionale, Ingegneria chimica, Ingegneria industriale;
    • conoscenza di una lingua straniera a scelta tra inglese, francese, tedesco;
    • conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse;
  • requisiti per assistente ai servizi amministrativi:
    • Diploma di qualifica professionale conseguito al termine di corsi triennali presso Istituti Professionali di Stato o scuole legalmente riconosciute a norma dell’ordinamento vigente;
    • conoscenza di una lingua straniera a scelta tra inglese, francese, tedesco;
    • conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.
LEGGI ANCHE  Concorsi 2024 in Puglia: i migliori da non perdere ad aprile e maggio

Come presentare la domanda di partecipazione

La domanda di partecipazione, redatta in carta semplice utilizzando il modello allegato ai singoli bandi, indirizzata al Direttore Generale dell’Ufficio d’Ambito della Città Metropolitana di Milano – Azienda Speciale, Viale Piceno 60 – 20129 – Milano firmata in originale dal concorrente quale requisito essenziale, pena la nullità della stessa e conseguente esclusione dalla selezione utilizzando la seguente modalità:

  • Spedizione mediante PEC (Posta Elettronica Certificata), all’indirizzo: atocittametropolitanadimilano@legalmail.it L’oggetto dovrà riportare l’oggetto del bando (es: “Selezione pubblica, per soli esami, finalizzata alla formazione di una graduatoria utile alla costituzione di rapporti di lavoro a tempo pieno e determinato per la figura professionale di Collaboratore dei servizi Amministrativi – Categoria B, posizione economica 3″).

Le domande di partecipazione potranno essere inviate entro il 20 febbraio 2023.

Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore