Concorso pubblico INPS: 38 posti disponibili nell’area tecnico-edilizia

Le domande, dovranno essere inviate entro le 16 del 28 novembre 2022. Allo scadere del termine il sistema non permetterà più l'invio del modulo elettronico.

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’assunzione a tempo indeterminato di 38 professionisti di primo livello dell’area tecnico-edilizia nei ruoli del personale dell’INPS.

È indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’assunzione a tempo indeterminato di 38 professionisti di primo livello dell’area tecnico-edilizia, ad elevata specializzazione tecnica, nei ruoli del personale dell’INPS, come di seguito indicato:

  • selezione A: n.22 unità di ingegneri elettrici e meccanici;
  • selezione B: n.16 unità di ingegneri civili, edili ed architetti.

È garantita pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro così come previsto dal decreto legislativo 11 aprile 2006, n.198 e dall’art. 35 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165.

Requisiti per accedere al concorso

Alla procedura selettiva di reclutamento di cui al presente bando possono partecipare coloro che, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, sono in possesso dei requisiti:

  • per la selezione A (ingegnere elettrico e ingegnere meccanico):
    • diploma di laurea in Ingegneria elettrica o Ingegneria meccanica conseguito secondo l’ordinamento previgente al DM 509/99 o titoli equipollenti o equiparati. Per i titoli conseguiti all’estero è necessario che gli stessi siano riconosciuti equivalenti a quelli sopra indicati;
    • essere iscritto alla sezione A dell’Albo professionale dell’ordine degli ingegneri o avere titolo a detta iscrizione. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei paesi dell’Unione europea consente la partecipazione al concorso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio
  • per la selezione B (ingegneri civili, edili ed architetti):
    • diploma di laurea in Architettura, Ingegneria civile, Ingegneria edile o Ingegneria edile-Architettura conseguito secondo l’ordinamento previgente al DM 509/99 o titoli equipollenti o equiparati;
    • essere iscritto alla sezione A dell’Albo professionale dell’ordine degli ingegneri o degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori o avere titolo a detta iscrizione. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei paesi dell’Unione europea consente la partecipazione al concorso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio;
  • cittadinanza italiana;
  • non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
  • non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari laddove previsti per legge;
  • idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce.

Come presentare la domanda di partecipazione

Il candidato deve produrre domanda di partecipazione al concorso esclusivamente in via telematica, mediante l’utilizzo di SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) oppure CNS (Carta Nazionale dei Servizi) oppure CIE (carta identità elettronica), compilando l’apposito modulo ed utilizzando la specifica applicazione disponibile all’indirizzo internet www.inps.it.

Non sono ammesse altre forme di produzione o di invio delle domande di partecipazione al concorso.

Nella domanda di partecipazione al concorso il candidato deve dichiarare, sotto la propria responsabilità:

  • il cognome, il nome e il codice fiscale;
  • la data e il luogo di nascita;
  • lo stato civile;
  • l’indirizzo di residenza;
  • l’indirizzo di posta elettronica certificata presso il quale intende ricevere ogni comunicazione inerente al concorso (obbligatorio);
  • di essere in possesso della cittadinanza italiana ovvero di uno degli Stati membri dell’Unione Europea ovvero di appartenere a una delle tipologie previste dall’art.38 del d.lgs. 30 marzo 2001, n.165 e s.m.i.;
  • di godere dei diritti civili e politici specificando il comune nelle cui liste elettorali si è iscritti ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
  • la selezione di interesse tra quelle indicate all’art. 1, comma 1: selezione A o selezione B;
  • di essere in possesso dei titoli di studio previsti dall’art.2, comma 1, lettera a) o lettera b), del presente bando, indicando presso quale Università o Istituto è stato conseguito il titolo, la data di conseguimento e la votazione finale riportata. In caso di titolo conseguito all’estero, devono essere indicati gli estremi del provvedimento di riconoscimento dell’equivalenza al corrispondente titolo di studio italiano, in base alla vigente normativa, ovvero l’attivazione della procedura tesa ad ottenere l’equivalenza;
  • l’albo dell’ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori, sezione A, o l’albo dell’ordine degli ingegneri, sezione A, cui si è iscritti e la data di iscrizione, ovvero la disponibilità ad iscriversi all’albo, sezione di riferimento;
  • i titoli di cui all’art. 7 del bando di concorso, indicando l’Istituto/Ente/Organismo presso cui il titolo è stato conseguito e la data di conseguimento;
  • di non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, oppure non essere stato dichiarato decaduto o licenziato da un impiego statale, ai sensi dell’articolo 127, primo comma, lettera d), del Testo Unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n.3 e ai sensi delle corrispondenti disposizioni di legge e dei contratti collettivi nazionali di lavoro relativi al personale dei vari comparti;
  • di non aver riportato condanne penali;
  • la posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari laddove previsti per legge;
  • nella fattispecie di cui all’art. 20 della L. n.104/1992, gli ausili eventualmente necessari per l’espletamento delle prove e la necessità di disporre di tempi aggiuntivi;
  • nei casi di DSA specificamente documentati, la necessità di sostituire la/le prova/e scritta/e con un colloquio orale avente analogo contenuto disciplinare della/e prova/e scritta/e;
  • q) il possesso di eventuale diritto a riserva di posti con indicazione della legge che prevede tale diritto, nonché il possesso di eventuali titoli che, come previsto dall’art.5 del d.P.R. n.487/1994, danno diritto alla riserva ovvero a parità di merito o a parità di merito e titoli danno diritto alla preferenza all’assunzione. La mancata dichiarazione nella domanda esclude il candidato dal beneficio;
  • il consenso al trattamento dei dati personali per le finalità e con le modalità di cui al decreto legislativo 30 giugno 2003, n.196 e del Regolamento UE n.2016/679 e successivi provvedimenti attuativi;
  • di essere in possesso di tutti i requisiti previsti per l’ammissione alla procedura concorsuale, di essere a conoscenza di tutte le disposizioni contenute nel bando di concorso e di accettarle senza riserva alcuna.

Procedura di selezione

La procedura di concorso si articola nelle seguenti fasi:

  • una prova scritta, secondo la disciplina di cui all’art.6. Il superamento della prova scritta costituisce requisito di accesso alla prova orale;
  • una fase di valutazione dei titoli;
  • una prova orale.

La prova scritta sarà volta ad accertare la preparazione del candidato sia sotto il profilo teorico, sia sotto il profilo applicativo e operativo.

La prova scritta consisterà nella soluzione di una serie di quesiti a risposta multipla e avrà ad oggetto argomenti relativi alla legislazione, norme tecniche, teoria, tecnica e procedure afferenti alle seguenti materie:

  • sezione A:
    • disciplina dell’attività contrattuale della pubblica amministrazione: programmazione, progettazione, espletamento procedure di affidamento, esecuzione e del collaudo; pratica tecnico-amministrativa e contabilità nella condotta delle opere pubbliche – funzioni, compiti e responsabilità dei diversi ruoli;
    • salute e sicurezza sui luoghi di lavoro con particolare riferimento ai cantieri;
    • prevenzione incendi;
    • impianti elettrici e speciali nell’edilizia civile;
    • impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili in edilizia civile;
    • impianti termici e meccanici;
    • impianti idrico-sanitari;
    • impianti ascensori e montacarichi;
    • impianti di rilevazione e spegnimento incendi;
    • fisica tecnica – prestazione ed efficienza energetica nell’edilizia;
  • sezione B:
    • disciplina dell’attività contrattuale della pubblica amministrazione: programmazione, progettazione, espletamento procedure di affidamento, esecuzione e del collaudo; pratica tecnico-amministrativa e contabilità nella condotta delle opere pubbliche – funzioni, compiti e responsabilità dei diversi ruoli;
    • salute e sicurezza sui luoghi di lavoro con particolare riferimento ai cantieri;
    • prevenzione incendi;
    • Tecnica delle costruzioni – Norme tecniche per le costruzioni D.M. 17 gennaio 2018;
    • legislazione in materia di Vulnerabilità sismica;
    • geotecnica, fondazioni e muri di sostegno;
    • estimo immobiliare;
    • legislazione urbanistico–edilizia e regime dei procedimenti abilitativi/autorizzativi;
    • Codice dei beni culturali e del paesaggio;
    • catasto fabbricati e terreni.
    • progettazione architettonica per uffici strutturati e strutture ricettive a destinazione sociale- standard, ergonomia e accessibilità.

La correzione dei quesiti relativi alla suddetta prova verrà effettuata con modalità automatica. Il punteggio è tempestivamente pubblicato sul sito internet dell’INPS, all’indirizzo www.inps.it nella sezione “Avvisi, bandi e fatturazione” sottosezione “Concorsi”.

Prova orale

Sono ammessi a partecipare alla prova orale i candidati che riportano il punteggio di almeno 21/30 nella prova scritta. La prova orale mira ad accertare la preparazione e la professionalità del candidato, nonché la sua attitudine all’espletamento delle funzioni previste dal profilo professionale da ricoprire. Essa verterà oltre che sulle materie oggetto della prova scritta, anche su nozioni in materia di ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, sui principi normativi in materia di trasparenza, anticorruzione e privacy.

Per scaricare il bando completo cliccare qua

Annunci di lavoro

Banner newsletter_ (900 × 600 px)
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui