Concorso pubblico per 2700 cancellieri: requisiti e come candidarsi

Nuovo concorso pubblico per 2.700 cancellieri in arrivo. Il Ministero della Giustizia ha appena indetto un bando per assumere nuove risorse a tempo indeterminato. Ecco tutti i requisiti necessari e come candidarsi.

Concorso pubblico per 2.700 cancellieri: i requisiti necessari

Dopo mesi di attesa, Il Ministero della Giustizia ha finalmente pubblicato il bando di concorso per l’assunzione di 2.700 cancellieri a tempo indeterminato. Si tratta del terzo concorso straordinario previsto dal Decreto Rilancio, le cui prove dovrebbero tenersi a partire da febbraio. I vincitori saranno assunti nell’Area funzionale Seconda, Fascia economica F3, nei ruoli del personale del Ministero della giustizia – Amministrazione giudiziaria.

Per partecipare è necessario essere in possesso di un diploma di scuola superiore e avere almeno uno dei titoli seguenti:

  • aver prestato servizio nell’amministrazione giudiziaria per almeno tre anni, senza demerito;
  • aver svolto le funzioni di giudice onorario, per il periodo minimo di un anno, senza aver subito sanzioni disciplinari;
  • essere iscritto – o essere stato iscritto – all’albo professionale degli avvocati per almeno due anni consecutivi, senza essere sanzioni disciplinari;
  • avere svolto attività di docente di materie giuridiche (nella classe di concorso A-46 Scienze giuridico-economiche, ex 19/A) presso scuole secondarie di II grado per almeno cinque anni scolastici interi;
  • avere prestato servizio nelle forze di polizia ad ordinamento civile o militare come ispettore o nei ruoli superiori, per almeno cinque anni.

Come candidarsi

La domanda di ammissione al concorso deve essere inviata esclusivamente per via telematica, compilando il modulo online presente sul sito del Ministero della Giustizia. Il termine indicato per la presentazione è il prossimo 10 gennaio.

Annunci Correlati

Menu