Azienda Zero: concorso pubblico per assistenti amministrativi, 151 i posti disponibili

I candidati dovranno indicare una sola Azienda per la quale intendono concorrere; tale indicazione non potrà essere modificata

L’Azienda Zero di Padova ha indetto un concorso pubblico per titoli ed esami, per la copertura di n. 151 posti di Assistente amministrativo – Cat. C.

Il concorso viene svolto da Azienda Zero unitariamente, ai soli fini procedurali, ma con riferimento alle seguenti singole Aziende interessate:

  • Azienda Ulss n. 1 Dolomiti: n. 3 posti; Azienda Ulss n. 2 Marca Trevigiana: n. 3 posti – la procedura è subordinata all’esito negativo della procedura di esubero di cui all’art. 34-bis del D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i.;
  • Azienda Ulss n. 3 Serenissima: n. 12 posti – la procedura è subordinata all’esito negativo della procedura di esubero di cui all’art. 34-bis del D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i.;
  • Azienda Ulss n. 4 Veneto Orientale: n. 3 posti – la procedura è subordinata all’esito negativo della procedura di esubero di cui all’art. 34-bis del D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i.;
  • Azienda Ulss n. 5 Polesana: n. 10 posti – la procedura è subordinata all’esito negativo della procedura di esubero di cui all’art. 34-bis del D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i.;
  • Azienda Ulss n. 6 Euganea: n. 30 posti;
  • Azienda Ulss n. 7 Pedemontana: n. 15 posti – la procedura è subordinata all’esito negativo della procedura di esubero di cui all’art. 34-bis del D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i.;
  • Azienda Ulss n. 8 Berica: n. 15 posti – la procedura è subordinata all’esito negativo della procedura di esubero di cui all’art. 34-bis del D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i.;
  • Azienda Ulss n. 9 Scaligera: n. 25 posti;
  • Azienda Ospedale-Università Padova: n. 10 posti – la procedura è subordinata all’esito negativo delle procedure di mobilità e di esubero di cui agli artt. 30 e 34-bis del D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i.;
  • Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona: n. 20 posti;
  • Istituto Oncologico Veneto IRCCS: n. 4 posti – la procedura è subordinata all’esito negativo della procedura di esubero di cui all’art. 34-bis del D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i.;
  • Azienda Zero: n. 1 posto – la procedura è subordinata all’esito negativo della procedura di esubero di cui all’art. 34-bis del D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i.

I candidati dovranno indicare una sola Azienda per la quale intendono concorrere; tale indicazione non potrà essere modificata.

Requisiti generali per l’ammissione al concorso

I candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea. Ai sensi dell’art. 38 del D.Lgs. n. 165 del 30/3/2001 e s.m.i e dell’art. 25, comma 2, del D.Lgs. n. 251 del 19/11/2007, così come modificati dall’art. 7 della L. n. 97 del 6/8/2013, possono altresì partecipare al concorso:
  • a 1)i familiari dei cittadini indicati alla lettera a) non aventi la cittadinanza italiana o la cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente. Per la definizione di “familiare”, si rinvia all’art. 2 della Direttiva n. 2004/38/CE del 29/4/2004 del Parlamento Europeo e del Consiglio;
  • a2) i cittadini di Paesi Terzi titolari di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria.

I cittadini stranieri devono essere in possesso dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o di provenienza e avere una adeguata conoscenza della lingua italiana, che verrà accertata dalla commissione esaminatrice, contestualmente alla valutazione delle prove d’esame (D.P.C.M. n. 174 del 7/2/1994);

I candidati che si trovano in una delle situazioni di cui ai punti a1) e a2) dovranno allegare, a pena di esclusione, nella procedura online, seguendo le istruzioni riportate nella sezione “Presentazione delle domande”, idonea documentazione comprovante i requisiti di cui ai predetti punti a1) e a2);

  • b) idoneità alle mansioni specifiche del profilo professionale. L’accertamento di tale requisito, con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette, è effettuato a cura dell’Azienda interessata, attraverso la visita medica preventiva all’immissione in servizio ai sensi dell’art. 41, comma 2, del D.Lgs. n. 81 del 9/4/2008 modificato dall’art. 26 del D.Lgs. n. 106 del 3/8/2009;
  • c) limiti di età: inferiore a quello previsto dall’ordinamento vigente per il collocamento a riposo d’ufficio.

Non possono accedere all’impiego coloro che sono stati esclusi dall’elettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni ovvero licenziati a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo, ai sensi dell’art. 2, comma 2, del D.P.R. n. 220 del 27/3/2001.

Requisiti specifici per accedere al concorso

Per potere partecipare alla selezione pubblica, i candidati devono essere in possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado o diploma dichiarato equipollente in base a specifica normativa che consenta l’accesso all’Università;

ovvero

titolo conseguito all’estero, riconosciuto equipollente al predetto diploma in base alla legislazione vigente in Italia. Ai fini dell’ammissione, il candidato dovrà allegare il certificato di equipollenza nella procedura online.

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente bando per la presentazione della domanda di ammissione al concorso. Il difetto anche di uno solo di tali requisiti comporta la non ammissione al concorso.

Contributo spese partecipazione

Entro il termine di scadenza del bando, il candidato deve obbligatoriamente procedere al pagamento di un contributo spese, non rimborsabile, per la copertura dei costi della selezione pari ad Euro 15,00 a favore di Azienda Zero, da effettuarsi seguendo le istruzioni operative contenute nel sito di Azienda Zero, sezione Concorsi e Avvisi, nell’area riservata al concorso di interesse, nell’apposita sezione “Istruzioni compilazione delle domande”.

Come presentare la domanda

La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere prodotta a pena di esclusione tramite la specifica procedura telematica descritta di seguito entro il 30° giorno successivo alla data di pubblicazione per estratto del bando nella Gazzetta Ufficiale, connettendosi al sito web aziendale ed accedendo alla piattaforma tramite il link “https://azeroveneto.concorsismart.it” presente nella sezione “Concorsi e Avvisi”.

La procedura per la presentazione delle domande sarà attiva a partire dal giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Repubblica, per estratto, del presente bando, e verrà automaticamente disattivata alle ore 18:00 del giorno di scadenza. Il termine è perentorio. Dopo tale termine non sarà più possibile provvedere alla compilazione online della domanda di partecipazione, né sarà ammessa la produzione di altri titoli o documenti a corredo della stessa; inoltre, non sarà più possibile effettuare aggiunte o rettifiche.

La compilazione della domanda potrà essere effettuata 24 ore su 24 (salvo momentanee interruzioni per manutenzione del sito) da un computer collegato alla rete internet e dotato di un browser di navigazione aggiornato tra quelli di maggiore diffusione (si consiglia l’utilizzo del browser “Chrome” aggiornato alle versioni più recenti). È possibile accedere alla piattaforma anche da dispositivi mobili (smartphone e tablet).

Documentazione da allegare alla domanda

La procedura telematica di presentazione della domanda richiede di effettuare la scannerizzazione e l’upload (termine con cui si indica l’azione di trasferimento di un file dal proprio PC su un web server) esclusivamente dei seguenti documenti: documenti comprovanti i requisiti generali di cui al paragrafo “Requisiti generali per l’ammissione” che consentono ai cittadini non italiani e non comunitari di partecipare al presente concorso;

  • adeguata certificazione medica, rilasciata da commissione medico-legale dell’ASL di riferimento o da equivalente struttura pubblica, comprovante lo stato di disabilità che indichi, solo nel caso in cui il candidato intenda avvalersi di tale beneficio, l’ausilio necessario in relazione alla propria disabilità e/o la necessità di tempi aggiuntivi per l’espletamento della prova d’esame, ai sensi dell’art. 20 della L. n. 104 del 5/2/1992;
  • per i candidati con diagnosi di disturbi specifici di apprendimento (D.S.A.), adeguata certificazione medica, rilasciata dalla commissione medico-legale dell’ASL di riferimento o da equivalente struttura pubblica. I candidati dovranno, altresì, fare esplicita richiesta nella piattaforma della misura dispensativa, dello strumento compensativo e/o dei tempi aggiuntivi necessari in funzione della propria esigenza; l’adozione delle richiamate misure sarà determinata ad insindacabile giudizio della commissione esaminatrice, sulla scorta della documentazione esibita e, comunque, nell’ambito delle modalità individuate dal D.M. 8/11/2021;
  • idonea documentazione, comprovante lo stato di invalidità uguale o superiore all’80% ai fini della richiesta dell’esonero dalla prova preselettiva, solo nel caso in cui il candidato intenda avvalersi di tale beneficio;
  • documentazione relativa al riconoscimento dei titoli di studio conseguiti all’estero, necessari all’ammissione;
  • documentazione attestante il riconoscimento dei servizi svolti all’estero; un numero massimo di 10 pubblicazioni edite a stampa attinenti al profilo professionale a selezione e ritenute dal candidato maggiormente rilevanti.

Il bando ufficiale può essere scaricato a questo link.

Ultimi articoli
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui