Concorso pubblico Vigili del fuoco: 97 posti disponibili per ispettore antincendio

I candidati dovranno inoltrare la domanda entro il 30 ottobre 2022

È indetto un concorso pubblico, per esami, a 97 posti nella qualifica di ispettore antincendi del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco.

Il Ministero dell’Interno, dipartimento dei vigili del fuoco e della difesa civile, ha indetto un concorso pubblico per la copertura di 97 posti per ispettore antincendio.

Ai candidati appartenenti alle sottoelencate categorie sono rispettivamente riservati:

  • un sesto dei posti messi a concorso, per tutto il personale che espleta funzioni operative in possesso dei requisiti di cui all’articolo 2 del presente bando, ad esclusione dei limiti di età;
  • il dieci per cento dei posti al personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco che, alla data di scadenza del termine stabilito nel presente bando per la presentazione della domanda di partecipazione, sia iscritto negli appositi elenchi da almeno sette anni ed abbia effettuato non meno di duecento giorni di servizio, fermi restando gli altri requisiti previsti dal predetto articolo 2;
  • il due per cento dei posti agli ufficiali delle forze armate che abbiano terminato senza demerito, alla data di scadenza del termine utile stabilito nel presente bando per la presentazione della domanda di partecipazione, la ferma biennale, fermi restando gli altri requisiti.

Requisiti per accedere al concorso

Per l’ammissione al concorso sono richiesti i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti politici;
  • età non superiore agli anni 30;
  • idoneità fisica, psichica e attitudinale al servizio, secondo i requisiti stabiliti dal regolamento del Ministro dell’Interno del 4 novembre 2019, n. 166;
  • laurea conseguita al termine di un corso di laurea nell’ambito delle facoltà di ingegneria o architettura, ai sensi del decreto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca del 22 ottobre 2004, n. 270, e del decreto del Ministro dell’Università e della Ricerca del 16 marzo 200;
  • possesso delle qualità morali e di condotta di cui agli articoli 26 della legge 1° febbraio 1989, n. 53.

Come presentare le domande di partecipazione

La domanda di partecipazione al concorso deve essere inviata per via telematica esclusivamente attraverso l’applicazione disponibile all’indirizzo https://concorsionline.vigilfuoco.it. Per accedere all’applicazione i candidati devono essere in possesso di un’identità nell’ambito del Sistema pubblico d’identità digitale (SPID).

Domanda di partecipazione

I candidati devono dichiarare nella domanda:

  • cognome e nome, luogo, data di nascita e codice fiscale;
  • l’esatta indicazione della residenza anagrafica con la precisazione dell’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC);
  • il possesso della cittadinanza italiana e il godimento dei diritti politici;
  • il titolo di studio posseduto tra quelli di cui all’art. 2, lettera e), del presente bando per
  • l’ammissione al concorso, precisando la denominazione dell’Istituto, il luogo e la data di conseguimento. Nel caso in cui il titolo di studio sia stato conseguito all’estero, il candidato deve indicare gli estremi del provvedimento di equiparazione o equivalenza ovvero della richiesta di equiparazione o equivalenza del titolo di studio conseguito all’estero e l’ente che ha effettuato al riconoscimento;
  • il possesso dell’abilitazione all’esercizio della professione, precisando l’Ateneo, il luogo e la data di conseguimento;
  • di non essere stati espulsi dalle forze armate e dai corpi militarmente organizzati, di non essere stati destituiti da pubblici uffici o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, di non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale;
  • di non avere riportato sentenza irrevocabile di condanna per delitto non colposo;
  • di non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
  • la lingua straniera prescelta per il colloquio tra inglese, francese, spagnolo e tedesco;
  • l’eventuale diritto alle riserve, di cui all’art. 1 del presente bando;
  • l’eventuale appartenenza al Corpo nazionale dei vigili del fuoco, prevista quale titolo di preferenza, a parità di punteggio, dall’art. 20, comma 3, del decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217 e successive modificazioni.

Il bando completo può essere scaricato al seguente link.

Annunci di lavoro

Banner newsletter_ (900 × 600 px)
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui