Concorso RAI: 12 posti per Videografici e Grafici-Operatori Animatori

Periodicamente la RAI stabilisce dei bandi di concorso per assumere nuovo personale. Da poco è stato pubblicato il bando per Videografici e Grafici-Operatori Animatori per le città di Napoli, Roma, Milano, Torino. Le domande di partecipazione devono pervenire entro le 12,00 del 18 Marzo.

I posti disponibili

E’ on line un bando della Rai per 12 Videografici e Grafici-Operatori Animatori da assumere in Lazio, Lombardia, Campania e Piemonte. I candidati selezionati saranno assunti con contratto di apprendistato professionalizzante. La prima parte della selezione, per via dell’emergenza epidemiologica da covid-19 sarà a distanza, mentre la seconda si svolgerà in presenza. I posti e le città disponibili sono le seguenti:

  • 9 posti per la sede di Roma;
  • 1 posto per la sede di Milano;
  • 1 posto per la sede di Napoli;
  • 1 posto per la sede di Torino

Requisiti

Possono partecipare al concorso RAI i candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  • età non superiore ai 29 anni, che non hanno quindi compiuto 30 anni;
  • diploma;
  • patente di guida di categoria B;
  • non essere stati stati licenziati dalla RAI Radiotelevisione Italiana S.p.A. o da un’altra Società del Gruppo per giusta causa o per giustificato motivo soggettivo;
  • non aver già svolto un periodo di lavoro continuativo o frazionato presso altro datore di lavoro in mansioni corrispondenti anche ad una sola delle qualifiche oggetto del bando per un periodo superiore a 18 mesi;
  • non aver stipulato già stipulato con RAI o con altre Società del Gruppo uno o più contratti di lavoro subordinato per lo svolgimento delle mansioni oggetto del concorso, al livello contrattuale 5 o superiore, e non essere già stati assunti dalle stesse con contratto di apprendistato professionalizzante, per mansioni corrispondenti a quelle oggetto del bando e con un livello di inquadramento inferiore al 5 ove il periodo complessivo di impegno sia superiore a 18 mesi.

Tipologia di contratto

La RAI prevede, per chi supererà le selezioni, un contratto di apprendistato professionalizzante, della durata di 36 mesi. E’ prevista una RAL (retribuzione annua lorda) pari a circa 22.800 euro in ingresso e a circa 25.500 euro allo scadere dei 3 anni.

La selezione

La procedura del concorso per le assunzioni RAI prevede le seguenti prove:

  1. test scritto a risposta multipla, con domande di cultura generale, sulle conoscenze specifiche necessarie per il ruolo e su abilità generali e attitudini specifiche;
  2. colloqui/prova tecnico professionale;
  3. colloquio conoscitivo-motivazionale.

Tecnologia necessaria per il colloquio a distanza

Considerando che le selezioni potranno svolgersi in parte a distanza, tramite una piattaforma on-line, sarà importante che i candidati disponessero di:

  • PC con sistema operativo Windows 8 o successivi oppure Linux oppure MAC (MAC-OS 10.14, o successivi), dotato di webcam e microfono, e del browser GOOGLE CHROME (min. versione 81.0);
  • connessione internet con velocità minima in upload e download di 1,5 Mbps;
  • smartphone o tablet (Android min. v.4.1 – iOS min. v.8) dotato di cam, per scaricare l’App necessaria per le prove da Play Store o da App Store. Si consiglia anche l’utilizzo del Wi-Fi.

Il bando

Per coloro che volessero partecipare al concorso in RAI per il ruolo di Grafico-Operatore animatore o Videografico, la pagina da visitare per candidarsi è sul sito ufficiale della RAI lavoraconnoi.rai.it.

 

Desirée Picone
Desirée Picone
Si occupa di comunicazione dal 2001. Ha lavorato come redattrice e poi caporedattrice per diverse edizioni della trasmissione “Grande Fratello” e per la trasmissione “Operazione Trionfo” occupandosi anche di montaggio video. E’ stata assistente di produzione nel film “Angeli e demoni” di Ron Howard e autrice del testo della canzone “It’s on me” prodotta dalla Universal Music Group. Si occupa da anni di comunicazione integrata per diversi clienti e collabora come scrittrice per alcuni giornali on line. Realizza cartoni animati a tema ambientale per l’associazione “N’SeaYet”.
Ultimi articoli
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui