Università Salerno: Concorso per 9 insegnanti

Un vecchio adagio recita “chi sa fa, chi non sa insegna”: ma, ironia popolare a parte, come potrebbe una persona dedicarsi all’insegnamento senza avere una solida preparazione sulla materia che si accinge ad insegnare? Se sei un magistrato, un notaio o un avvocato e, sebbene tu sia soddisfatto della tua carriera professionale, non ti dispiacerebbe ampliare i tuoi orizzonti lavorativi cimentandoti in una nuova esperienza nei panni di insegnante, non perderti il bando di concorso indetto dall’Università degli Studi di Salerno.

L’Università degli Studi di Salerno, infatti, è alla ricerca di 9 figure che avranno l’importante compito di aiutare i giovani studenti ad intraprendere il percorso che loro stessi hanno solcato con passi resi più leggeri dall’ambizione. Gli affari legali sono il tuo pane quotidiano? Prendi allora in considerazione questa selezione pubblica organizzata dalla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università di Salerno.

La Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’università degli studi di Salerno ha indetto 9 selezioni pubbliche, per titoli, per la copertura dei seguenti insegnamenti: diritto amministrativo (modulo A, modulo B, modulo C), diritto civile (modulo A, modulo B, modulo C) e diritto penale (modulo A, modulo B, modulo C). Ogni aspirante insegnante potrà candidarsi per la selezione di uno solo dei 9 insegnamenti disponibili  (pena l’esclusione dal concorso) e, chi verrà selezionato, riceverà una retribuzione pari a 4.800 Euro lordi.

 

Quali sono i requisiti che è necessario possedere per aspirare ad essere selezionati dall’UNISA per uno dei 9 insegnamenti disponibili? Vediamoli insieme:

  • Cittadinanza. Per partecipare a questa selezione organizzata dall’Università degli Studi di Salerno non è necessario essere cittadini italiani: infatti sono ammessi alla selezione anche i cittadini stranieri.
  • Professione. Chi può accedere alla selezione per la copertura di questi 9 insegnamenti presso la scuola di specializzazione per le professioni legali dell’Università di Salerno? Chiunque appartenga ai magistrati ordinari, amministrativi e contabili o faccia parte dei notai o degli avvocati. Avete svolto una di queste professioni in passato ma adesso avete smesso? L’accesso al concorso è consentito anche a chi non esercita più a patto che abbia smesso di esercitare da meno di 5 anni. Non potrà invece partecipare al concorso  chi appartiene al personale docente e ricercatore delle Università italiane né chi è stato destituito dall’impiego presso una pubblica amministrazione o è stato dichiarato decaduto da un impiego statale.
  • Fedina penale. Hai subito una condanna penale? Non potrai allora prendere parte a questa selezione rivolta a 9 insegnanti: aver avuto una condanna penale, infatti, in base alla normativa vigente preclude la possibilità di instaurare un rapporto di lavoro con la pubblica amministrazione.
  • Rapporti di parentela. Per essere ammessi alla selezione è necessario non avere rapporto di parentela o di affinità (fino al 4° grado, 4° grado compreso) con un professore appartenente all’università degli studi di Salerno.

 

Per prendere parte a questa selezione, ciò che dovrai fare, è redigere in carta semplice una domanda di partecipazione e indirizzarla al Rettore dell’Università degli Studi di Salerno. Vorresti sapere quanto tempo ti resta per presentare la tua candidatura? La data di scadenza per la presentazione della domanda è fissata al 25 marzo 2013.

Annunci Correlati

Menu