Concorso Unione Comuni Reno, Lavino e Samoggia: 7 operatori

L’Unione dei Comuni Valli del Reno, Lavino e Samoggia, in provincia di Bologna, è un ente locale sovracomunale, con statuto autonomo, insediatosi ufficialmente il 16 giugno 2014.

L’Unione svolge per i rispettivi territori le funzioni di sviluppo e salvaguardia delle aree montane.

È nata per gestire sia le funzioni montane precedentemente delegate dalla Regione Emilia-Romagna alla Comunità Montana Valle del Samoggia, nonché i servizi/funzioni in forma associata che gli stessi Comuni membri decidevano di conferire alla stessa Unione.

Oggi l’Unione dei Comuni Valli del Reno, Lavino e Samoggia è quindi composta dai seguenti Comuni:

• Casalecchio di Reno
• Monte San Pietro
• Sasso Marconi
• Valsamoggia
• Zola Predosa

Concorso Unione dei Comuni Valli del Reno, Lavino e Samoggia

È stata indetta una selezione pubblica per la copertura, a tempo indeterminato e pieno, di sette posti di Collaboratore tecnico, categoria B posizione giuridica B3, rispettivamente:

  • 1 cantoniere addetto alla manutenzione strade, Servizio Viabilità, Comune di Sasso Marconi;
  • 1 capo squadra cantoniere, Servizio Gestione del territorio, Comune di Zola Predosa;
  • 5 Collaboratori tecnici, dei quali 4 con mansioni prevalenti di giardiniere manutentore verde pubblico e 1 con mansioni prevalenti di elettricista, Servizio Manutenzione, Area Cura territorio, Comune di Valsamoggia.

Competenze e attività

Il servizio Viabilità del Comune di Sasso Marconi si occupa principalmente di mantenere in esercizio la rete viaria del Comune eseguendo riparazioni del manto stradale e marciapiedi; effettua in collaborazione con gli altri servizi esterni il servizio neve invernale, integra in caso di necessità le squadre del verde, installa e cura la manutenzione della cartellonistica comunale, collabora alle manifestazioni patrocinate o gestite direttamente dal Comune. Tra le principali competenze tecnico-professionali specifiche, la figura ricercata dovrà possedere:

– Capacità di collaborazione e di lavorare in squadra;

– Utilizzo di mezzi, attrezzature e materiali per la manutenzione stradale e di parchi e giardini;

– Conoscenza dei principali strumenti di lavoro e delle tecnologie richieste per eseguire riparazione di manti stradali, scavi, movimento terra e piccoli lavori di giardinaggio (sfalci e potature).

È necessaria la conoscenza dell’utilizzo dei DPI e delle norme principali per l’esecuzione di lavoro nei cantieri stradali.

Comune di Zola Predosa

Il Servizio Gestione del territorio si occupa fra l’altro di: manutenzione del territorio comunale e degli edifici ed infrastrutture, protezione civile, ecc. Tra le principali competenze tecnico-professionali specifiche, la figura ricercata dovrà possedere:

– Capacità di ripristinare e manutenere le pavimentazioni stradali, la segnaletica verticale e l’arredo urbano;

– Capacità di allestimento di cantiere stradali;

– Capacità di realizzare piccole opere murarie;

– Capacità di operare in emergenza per operazioni di protezione civile;

– Capacità di allestire e vigilare eventi e manifestazioni dell’amministrazione comunale.

Comune di Valsamoggia

Il Servizio Manutenzioni si occupa, fra l’altro, di: manutenzione degli impianti elettrici negli edifici pubblici, manutenzione della pubblica illuminazione, protezione civile, manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade e della segnaletica, attività manutentive su superfici verdi, conoscenza di base della cantieristica stradale e similari.

Giardiniere manutentore del verde pubblico: Tra le principali competenze tecnico-professionali specifiche, la figura ricercata dovrà possedere:

– Capacità di eseguire attività manutentive ordinarie e straordinarie su superfici verdi, quali sfalci, potature (anche in quota) di arbusti, manutenzione impianti di irrigazione, piantagione e similari, concimazioni;

– Capacità di utilizzare tosaerba, decespugliatori, motoseghe, trattorini tosaerba ed ogni altra attrezzatura per la manutenzione del verde pubblico;

– Capacità di utilizzo di macchine operatrici, trattori dotati di braccio decespugliatore, autocarri, sollevatori;

– Capacità di eseguire manutenzione ordinaria delle strade (chiusura buche con asfalto a freddo, ricarichi di strade bianche con inerti, posa in opera di pozzetti prefabbricati e relativi boccaporti di copertura);

– Conoscenza di base della cantieristica stradale per l’approntamento di cantiere stradale temporaneo e mobile per interventi su strade pubbliche.

Elettricista: Tra le principali competenze tecnico-professionali specifiche, la figura ricercata dovrà possedere: Competenze specifiche e documentate di esperienze professionali nell’ambito della realizzazione e manutenzione degli impianti elettrici, degli impianti antintrusione, dell’illuminazione di emergenza ed affini, degli impianti di segnalazione antincendio, degli impianti domotici e di trasmissione dati, degli impianti termici e regolazione, della pubblica illuminazione.

Requisiti richiesti:

  • cittadinanza italiana o cittadini di uno Stato membro dell’Unione Europea. I cittadini dell’Unione Europea o extracomunitari possono partecipare a patto che: • godano dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o provenienza; • siano in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti i requisiti previsti per i cittadini della Repubblica; • abbiano adeguata conoscenza della lingua italiana scritta, parlata e letta;
  • compimento del diciottesimo anno di età;
  • idoneità psico-fisica all’impiego;
  • godimento del diritto di elettorato politico attivo e dei diritti civili;
  • mancata risoluzione di precedenti rapporti di impiego costituiti con Pubbliche Amministrazioni per persistente insufficiente rendimento o per altri motivi disciplinari, o per produzione di documenti falsi o affetti da invalidità insanabile, ovvero per altre cause previste da norme di legge o contrattuali; insussistenza di condanne penali che impediscano, ai sensi della vigente normativa, la costituzione del rapporto di pubblico impiego;
  • posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva per i/le candidati/e di sesso maschile nati entro il 31/12/1985;
  • titolo di studio: Diploma di qualifica professionale almeno biennale o triennale (post licenza media inferiore) ad indirizzo tecnico, o eventuale titolo superiore ad indirizzo tecnico
  • titoli equipollenti, equiparati o riconosciuti ai sensi di legge.

Due dei posti a selezione per il Comune di Valsamoggia sono riservati a favore delle categorie: ufficiali di complemento in ferma biennale e ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta; volontari in ferma prefissata e in ferma breve delle Forze Armate, congedati senza demerito ovvero durante il periodo di rafferma nonché volontari in servizio permanente.

Le persone interessate dovranno far pervenire domanda di ammissione alla selezione, redatta in carta libera secondo il fac-simile allegato all’ avviso, indirizzata all’Unione Valli del Reno, Lavino e Samoggia, entro il termine del 13 marzo 2019, con una delle seguenti modalità: direttamente all’Ufficio protocollo, mediante raccomandata o tramite Pec.

Sono previste delle prove selettive, pratiche e orali per la verifica delle competenze.

Per maggiori informazioni si rimanda al sito web dell’Unione dei Comuni.

Annunci Correlati

Menu