Concorso Unione Comuni Val D’Enza: 6 Assistenti Sociali

L’assistente sociale è un professionista che opera con autonomia tecnico-professionale nell’intervento di prevenzione, sostegno e recupero di persone, famiglie, gruppi e comunità in situazione di bisogno e di disagio. Per l’esercizio dell’attività è necessario iscriversi ad un apposito albo professionale, istituito nel 1993.

È una figura molto richiesta nei Comuni, oltre che negli ospedali e centri di assistenza.

Proprio al fine di soddisfare il fabbisogno di personale nell’assistenza sociale, l’Unione Comuni Val D’Enza ha appena indetto un concorso pubblico per esami per la copertura di  6 posti di “Istruttore direttivo assistente sociale” categoria D nell’Azienda Pubblica di Servizi alla persona “Asp Carlo Sartori” da assegnare all’Area Famiglia, Infanzia, Età evolutiva.

Concorso Unione Val D’Enza

L’Unione Comuni Val d’Enza è stata istituita nel 2008 per la gestione associata di funzioni e servizi da parte di alcuni Comuni della provincia di Reggio Emilia: Bibbiano, Campegine, Cavriago, Gattatico, Montecchio Emilia, San Polo d’Enza, Sant’Ilario d’Enza. Tutti appartenenti al Distretto sanitario di Montecchio Emilia.

Il territorio di riferimento ha una superficie complessiva di 184 Km²  e una popolazione totale di circa 62.893 abitanti.

L’Unione gestisce in forma interamente associata per tutti i Comuni aderenti le funzioni di polizia locale, protezione civile, ufficio di piano, servizio sociale integrato, coordinamento politiche educative, servizio informatico associato, ufficio appalti e centrale unica di committenza.

I candidati, per partecipare al concorso, devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadini italiani o i cittadini di uno degli Stati Membri dell’Unione Europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente.
  • età non inferiore ad anni 18 e non superiore all’età di collocamento a riposo di ufficio del dipendente pubblico;
  • non essere escluso dall’elettorato politico attivo, né essere stato licenziato, destituito o dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento né essere stato dichiarato decaduto da un impiego statale;
  • non avere condanne penali che impediscano ai sensi delle vigenti disposizioni in materia la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • cittadini italiani soggetti all’obbligo di leva devono essere in posizione regolare nei confronti di tale obbligo;
  • i cittadini non italiani partecipanti al presente Concorso, devono inoltre godere dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza o provenienza e possedere una buona conoscenza della lingua Italiana;
  • possesso della patente di guida categoria “B”;
  • I candidati dovranno obbligatoriamente possedere un titolo di studio abilitante all’iscrizione all’Albo professionale degli assistenti sociali;
  • iscrizione all’Albo professionale degli Assistenti Sociali.

La domanda dovrà essere trasmessa esclusivamente con una delle modalità sotto elencate:

  • consegna diretta all’Ufficio Protocollo dell’Unione Val’Enza ;
  • spedita a mezzo posta con raccomandata con avviso di ricevimento;
  • spedita alla casella di posta elettronica certificata istituzione (PEC).

Le prove d’esame tenderanno a verificare sia le conoscenze/competenze tecnico nozionistiche, che le capacità/competenze personali, comprese la capacità di ragionamento e di soluzione di casi e problemi concreti, i comportamenti organizzativi, la motivazione dei candidati, con riferimento alle attività che gli stessi saranno chiamati a svolgere tenuto conto del contenuto professionale dei posti messi a concorso, dei principali processi di riferimento e delle conoscenze e competenze specialistiche e comportamentali caratterizzanti il profilo.

Nell’ambito della prova orale sulle materie oggetto delle prove scritte, verrà accertata inoltre: la conoscenza della lingua inglese e dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

Le domande devono essere presentate entro il 1 aprile 2019.

Per leggere il bando completo si rimanda al sito 

Annunci Correlati

Menu