Concorso Università di Catania per 13 Amministrativi

L’Università di Catania è la più antica della Sicilia, la sua fondazione risale al 1434, quando il re di Spagna e di Sicilia Alfonso d’Aragona autorizzò la fondazione dello Studium Generale con il privilegio di rilasciare titoli di studio legalmente validi: licenze, baccellierati e lauree.

Bisognerà attendere tuttavia il 1444 perché il pontefice Eugenio IV firmi la bolla istitutiva del Siculorum Gymnasium. L’inizio delle attività accademiche è fissato dalla prolusione inaugurale De laude scientiarum, tenuta da Pietro Geremia il 18 ottobre 1445.

Sin dalla fondazione esistevano tre facoltà: Teologia, Giurisprudenza, Medicina e Arti. La prima laurea venne conferita in Diritto civile al siracusano Antonio Mantello nel 1449.

Fino all’inizio del secolo XIX gli studenti provenivano dall’intera Sicilia, non essendo state ancora fondate le Università di Palermo (1805) e di Messina (1838).

Concorso Università Catania Amministrativi

La costruzione del nuovo palazzo dell’Università, dopo il terremoto del 1693,  venne completata intorno al 1760, dando alla piazza, tradizionalmente nota come “piazza della fiera del lunedì”, il nuovo nome di piazza degli Studi, oggi piazza dell’Università.

Attualmente l’Università di Catania ha bandito un concorso pubblico per il reclutamento di personale tecnico amministrativo. In particolare si tratta di  una selezione pubblica, per titoli ed esami, riservata a soggetti disabili appartenenti alle categorie di cui all articolo 1 della legge 12 marzo 1999 n. 68 e iscritti nell’elenco di cui all’articolo 8, comma 2 tenuto dal Centro per l’Impiego – Servizio XII di Catania, per l’assunzione di tredici unità di personale di categoria B, posizione economica B3, area servizi generali e tecnici, con rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, e orario di lavoro a tempo pieno.

Tra i requisiti i candidati, oltre all’appartenenza ad una delle categorie protette e all’iscrizione nell’elenco tenuto dal centro per l’impiego di Catania, devono essere in possesso del titolo di studio della scuola dell’obbligo e qualificazione professionale pertinente all’attività da svolgere.

Le prove d’esame consistono in una prova pratica: conoscenza teorica- pratica di strumenti e attrezzature quali fax, fotocopiatori, proiettori, ecc. delle apparecchiature informatiche più diffuse e dei software più comuni di videoscrittura e gestione dati, capacità di ricerca e navigazione sulla rete internet.  Un colloquio sulle esperienze lavorative pregresse e qualificazione professionale acquisita; attitudini e motivazione allo svolgimento delle attività lavorativa oggetto della selezione; argomenti di cultura generale, organizzazione dell’Università degli Studi di Catania, conoscenze base di inglese.

Le domande di ammissione  devono essere presentate, entro
il 21 marzo 2019 spedite a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento; tramite pec o consegnate a mano.

Il bando, nel testo integrale, è disponibile sul sito internet
dell’Ateneo di Catania cliccando qui

Annunci Correlati

Menu