Concorso Esercito per 85 ufficiali nei ruoli speciali

Buone notizie per tutti coloro che desiderano intraprendere una carriera da ufficiale nell’Esercito Italiano: il concorso pubblicato dal Ministero della Difesa prevede il reclutamento di 85 ufficiali nei ruoli speciali in servizio permanente.

Concorso Esercito Italiano per 85 ufficiali nei ruoli specialiIl concorso è riservato agli ufficiali di completamento, agli ufficiali in ferma prefissata, ai sottotenenti e ai frequentatori normali dell’Accademia Militare

L’Esercito Italiano fa parte delle quattro forze armate italiane insieme alla Marina Militare, l’Aeronautica Militare e l’Arma dei Carabinieri. L’Esercito Italiano nacque nel 1861 come Regio Esercito, in seguito all’unità d’Italia, alle strette dipendenze del Ministero della Difesa.

 

 

Dopo il secondo dopoguerra, in seguito all’ingresso dell’Italia nella Nato, avvenne un processo di riorganizzazione e ammodernamento in funzione dei nuovi scenari internazionali. Nel corso degli anni l’Esercito Italiano ha partecipato a numerose missioni di pace assieme all’ONU e alla NATO. Dal 2005 è stato soppresso il servizio militare obbligatorio e si è completato il passaggio da esercito di leva a esercito di professionisti, con una graduale riduzione di effettivi.

Il concorso pubblicato dal Ministero della Difesa mira al reclutamento di 85 ufficiali nei ruoli speciali da inserire nell’Esercito Italiano in servizio permanente. Per partecipare al concorso è necessario possedere i seguenti requisiti:

  • Possesso della cittadinanza italiana;
  • Non aver superato il 40° anno di età;
  • Possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale o titolo equivalente;
  • Godimento dei diritti civili e politici;
  • Non essere stati destituiti, dispensati o decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione o da precedente arruolamento nelle Forze Armate o di Polizia;
  • Non essere stati condannati per delitti non colposi e non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
  • Aver tenuto condotta incensurabile;
  • Non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato. 

 

La commissione dell’Esercito Italiano per il reclutamento dei nuovi ufficiali provvederà allo svolgimento di tutte le prove concorsuali. La procedura prevede una prova scritta di cultura generale, una prova scritta di cultura tecnico-professionale, la valutazione dei titoli presentati dai candidati, lo svolgimento di prove di efficienza fisica, dei necessari accertamenti sanitari e attitudinali, una prova orale e infine una seconda prova orale facoltativa di lingua straniera. Al termine della procedura concorsuale verrà stipulata la graduatoria finale e saranno attivate le procedure di reclutamento degli 85 ufficiali da inserire nei corpi speciali dell’Esercito Italiano in servizio permanente.

All’interno del portale dedicato ai concorsi troverete il bando integrale per la selezione di 85 ufficiali in servizio permanente, corredato da tutte le domande di partecipazione. L’iscrizione dovrà avvenire per via telematica attraverso lo stesso portale, entro e non oltre il prossimo 19 Maggio 2014.

Annunci Correlati

Menu