In arrivo il Concorso al Ministero della Giustizia per 22mila funzionari: cosa sapere

E’ in arrivo il concorso al Ministero della Giustizia per 22mila funzionari che saranno assunti grazie al Recovery Plan annunciato dal Governo. I nuovi posti di lavoro saranno circa 24mila ma di questi almeno 22mila saranno nel comparto Giustizia. Scopriamo allora tutto quello che c’è da sapere al riguardo, in attesa dell’uscita dei vari bandi che sarà prevista per i prossimi mesi.

Concorso al Ministero della Giustizia: info utili

Le assunzioni previste tramite i vari concorsi saranno a tempo determinato, fino al 2026, almeno stando alle prime indiscrezioni emerse. I nuovi posti di lavoro serviranno a incrementare il numero di figure professionali a disposizione dello Stato. Nello specifico, le circa 22mila persone assunte troveranno collocazione nei seguenti settori:

  • 16.500 come addetti all’ufficio del processo
  • 5.410 come personale amministrativo non dirigenziale
  • 326 come addetti alla giustizia amministrativa

Così come annunciato dal Ministro della Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, il procedimento di selezione del nuovo personale sarà più celere rispetto al passato. L’obiettivo, da qui in avanti, è quello infatti di snellire la burocrazia, così come dichiarato dallo stesso Ministro qualche settimana fa.

Concorso al Ministero della Giustizia: come avverrà il reclutamento

Ancora è presto per capire come saranno selezionati gli oltre 22mila funzionari ma sicuramente, come anticipato in precedenza, ci sarà una velocizzazione del reclutamento. Il Ministro Renato Brunetta ha parlato di un a nuova piattaforma grazie alla quale sarà possibile visionare tutte le richieste pervenute e i vari curriculum. Sarà così più semplice scegliere i profili sulla carta migliori che saranno dunque presentati ai vari titolari dei progetti . Sarà importante dunque aver maturato esperienza nei vari settori (la regola vale per tutti i campi, non solo in quello della Giustizia) e anche i titoli conteranno molto ai fini della selezione. Il procedimento sarà dunque più snello e consentirà si assumere nuovo personale in modo più celere.

Annunci Correlati

Menu