Infermieri, concorso pubblico per la selezione di 27 unità in Emilia-Romagna

Le domande di ammissione dovranno essere presentate entro le ore 12 del 5 gennaio

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato di n. 27 posti di “collaboratore professionale sanitario – infermiere – indetto in forma congiunta tra l’azienda USL di Piacenza, l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, l’azienda USL di Parma, l’Azienda USL di Reggio Emilia, l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena e l’Azienda USL di Modena.

In Emilia Romagna è stato indetto un concorso pubblico congiunto per la selezione di 27 infermieri da inserire a tempo indeterminato. Le risorse verranno suddivise nel seguente modo:

  • n. 10 posti presso l’Azienda USL di Piacenza;
  • n. 5 posti presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma;
  • n. 5 posti presso l’Azienda USL di Parma;
  • n. 5 posti presso l’Azienda USL di Reggio Emilia;
  • n. 1 posto presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena.
  • n. 1 posto presso l’Azienda USL di Modena

Il concorso permetterà la formulazione di sei distinte graduatorie (una per l’Azienda USL di Piacenza, una per l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Parma, una per l’Azienda USL di Parma, una per l’Azienda USL di Reggio Emilia, una per l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena e una per l’Azienda USL di Modena) che verranno utilizzate dalle Aziende per procedere alla copertura a tempo indeterminato di posti di “Collaboratore Professionale Sanitario – Infermiere – categoria D”.

Il candidato, pertanto, all’atto dell’iscrizione al concorso dovrà indicare nella domanda di partecipazione per quale Azienda intenda concorrere.

Requisiti di ammissione al concorso

I candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti generali:

  • Cittadinanza – Cittadinanza italiana, fatte salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o di uno Stato membro dell’Unione Europea o possesso di uno dei requisiti di cui all’art. 38 D. Lgs. 165/01 e s.m.i.
  • I cittadini di altri Stati devono:
    • essere in possesso degli altri requisiti previsti dal bando per i cittadini della Repubblica;
    • avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana;
    • ai sensi dell’art. 3 del DPCM n. 174 del 7/2/1994, devono godere dei diritti civili e politici degli Stati di appartenenza o provenienza.
  • Maggiore età: Ai sensi dell’art. 3, comma 6, della legge 15.5.1997 n. 127, la partecipazione ai concorsi indetti da pubbliche amministrazioni non è soggetta a limiti massimi di età, salvo il limite previsto dalle vigenti norme per il collocamento a riposo d’ufficio.
  • Idoneità fisica: Il candidato dovrà essere in possesso di incondizionata idoneità fisica specifica alle mansioni del profilo professionale e della categoria a selezione. Il relativo accertamento sarà effettuato prima dell’immissione in servizio, in sede di visita preventiva ex art. 41 d.lgs. 81/2008.

Requisiti specifici

I candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Possesso della Laurea in Infermieristica abilitante alla professione sanitaria di infermiere (appartenente alla classe delle lauree delle professioni sanitarie Infermieristiche e professione sanitaria Ostetrica L/SNT1) conseguita ai sensi dell’art. 6, comma 3, del Decreto Legislativo 30.12.92, n 502 e s.m.i.; ovvero possesso del Diploma Universitario di Infermiere (D.M. n. 739 del 14/09/1994); ovvero possesso di diplomi o attestati conseguiti in base ai precedenti ordinamenti, riconosciuti equipollenti, ai sensi delle vigenti disposizioni, ai fini dell’esercizio dell’attività professionale e dell’accesso ai pubblici impieghi (D.M. 27/07/2000).
  • Iscrizione al relativo albo/ordine professionale. Sarà ammesso altresì il candidato che abbia presentato domanda di iscrizione sebbene essa non si sia ancora perfezionata, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo prima dell’assunzione in servizio. La mancanza dell’iscrizione all’ordine al momento della sottoscrizione del contratto individuale di lavoro è causa di decadenza. L’iscrizione al corrispondente albo/ordine professionale di uno dei paesi dell’Unione Europea, ove prevista, consente la partecipazione ai concorsi, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.

Come presentare la domanda

La domanda di partecipazione al concorso deve pervenire entro il 5 gennaio 2023.

Le domande di partecipazione al concorso, dovranno essere presentate esclusivamente in forma telematica connettendosi al sito Internet dell’azienda USL di Piacenza https://www.ausl.pc.it/it – Bandi e Concorsi – Assunzioni e Collaborazioni – Concorsi pubblici e selezioni interne in corso”, selezionando il concorso desiderato e compilando lo specifico modulo on-line e seguendo le istruzioni per la compilazione ivi contenute.

La domanda si considera come presentata nel momento in cui il candidato, concludendo correttamente la procedura di cui al precedente capoverso, riceve dal sistema il messaggio di avvenuto inoltro della stessa. Il candidato riceverà altresì e-mail con il file riepilogativo del contenuto della domanda presentata.

Si consiglia di non inoltrare la domanda in prossimità delle ultime ore dell’ultimo giorno utile per la presentazione, per evitare sovraccarichi del sistema.

Il candidato ha l’obbligo di indicare nella domanda un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) che verrà utilizzato dall’Azienda, con piena efficacia e garanzia di conoscibilità degli atti trasmessi da parte del candidato, per le comunicazioni inerenti il concorso e il costituendo rapporto di lavoro e comunque per le necessità informative dell’Azienda.

Ultimi articoli
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui