IRA Padova: Concorsi per 22 assunzioni a Tempo Indeterminato

Sempre più famiglie ricorrono all’utilizzo di badanti e di collaboratrici domestiche per la cura degli anziani; spesso le persone anziane preferiscono rimanere nelle loro abitazioni, pagando personalmente degli estranei che li accudiscano, quando non ci sono familiari disponibili per l’assistenza.

Le case di riposo non sono molto diffuse né molto utilizzate, in Italia; tuttavia, il Servizio Sanitario Nazionale fornisce strutture sia private che pubbliche di elevata qualità per migliorare il welfare dei cittadini. Una di queste è l’IRA, che offre servizi di tipo semiresidenziale: in questo modo gli anziani possono tornare nelle loro case, dopo aver usufruito per tutte le ore diurne dei servizi sanitari e sociali dell’istituto.

L’IRA Padova, l’Istituto di Riposo per Anziani, è un’ente importante. Si tratta di una IPAB, ovvero di un’istituzione di pubblica assistenza e beneficenza, facente parte dell’organizzazione sanitaria regionale del Veneto. Opera nel settore del welfare, attraverso una propria struttura organizzativa e i propri mezzi; offre una vasta gamma di servizi sociali e assistenziali, specializzandosi principalmente nei servizi residenziali per persone anziane, sia autosufficienti che non autosufficienti. Il centro operativo dell’IRA è costituito dalla “Casa Famiglia Gidoni”, ovvero una struttura semiresidenziale diurna, situata nel quartiere di Terranegra. La Casa Famiglia si propone di gestire gli anziani in tutte le loro necessità assistenziali e sanitarie diurne; funge da luogo di incontro, di attività e socializzazione, anche dal punto di vista ricreativo oltre che sanitario. Inoltre, l’IRA provvede a sollevare la famiglia dalla cura dell’anziano non autosufficiente durante le ore diurne, offrendo un ambiente confortevole e rilassante.

 

I bandi pubblici per entrare a far parte del personale dell’IRA scadranno il 10 settembre. Se siete interessati a partecipare, queste sono le caratteristiche principali:

  • n.20 addetti all’assistenza: è previsto un contratto a tempo indeterminato e un orario a tempo pieno. Il concorso prevede una graduatoria che terrà conto dei titoli e degli esami. Si richiede un’età massima di 42 anni e il titolo di Operatore Socio Sanitario rilasciato a norma di legge.
  • n.1 collaboratore amministrativo: previsto un contratto a tempo pieno e indeterminato. Si richiede il diploma di maturità e un’esperienza pregressa di almeno un anno nel settore amministrativo.
  • n.1 psicologo collaboratore: anche in questo caso si tratta di un contratto a tempo pieno e indeterminato. Si richiede una laurea in psicologia e l’iscrizione all’Albo dell’Ordine degli Psicologi, oltre a un’esperienza di almeno due anni.

 

Tutte le domande di ammissione ai precedenti bandi pubblici dovranno pervenire presso la sede centrale dell’IRA di Padova entro il 10 Settembre, alle ore 13:00.

Annunci Correlati

Menu