Istat Roma, Concorso per 13 Amministrativi

Quando si parla di statistiche e dati in Italia su aspetti sociali ed economici in generale, o di censimenti, è facile pensare all’Istat, l’Istituto nazionale di statistica.

L’ente di ricerca pubblico  è  presente nel Paese dal 1926 ed è il principale produttore di statistica ufficiale a supporto dei cittadini e dei decisori pubblici.

La missione dell’Istituto nazionale di statistica è quella di servire la collettività attraverso la produzione e la comunicazione di informazioni statistiche, analisi e previsioni di elevata qualità in ambito economico, sociale e ambientale.

La sede centrale è a Roma ma l’Istat è presente su tutto il territorio nazionale attraverso una rete di uffici territoriali  localizzati nei capoluoghi di regione e nelle province autonome, che lavorano a stretto contatto con gli enti locali.

Al 31 dicembre 2017 lavorano in Istat 2.186 persone. Tutti i lavoratori sono assunti a tempo indeterminato e ci sono 3 incarichi dirigenziali esterni.

Su 10 dipendenti, sei sono donne e quattro uomini. I dipendenti dell’Istat prestano la loro attività secondo differenti livelli e profili professionali, come da contratto nazionale degli enti di ricerca. Sommando i dipendenti dei livelli più elevati (ricercatori e tecnologi, dal primo al terzo livello, e dirigenti amministrativi di prima e seconda fascia) si raggiunge il 41,1% del personale, mentre i rimanenti cinque livelli (dal quarto all’ottavo, che comprendono funzionari, collaboratori e operatori di amministrazione; collaboratori e operatori tecnici degli enti di ricerca) raccolgono il 58,9%.

Concorso Istat Categorie Protette


Attualmente sono stati indetti due concorsi pubblici: uno per 5 posti di collaboratore di amministrazione  e uno per 8 per funzionari di amministrazione. Entrambe le posizione sono riservate alle categorie protette e agli iscritti negli appositi elenchi della città metropolitana di Roma.

  • Concorso pubblico, per titoli ed esami, a complessivi 5 posti per l’accesso al profilo di collaboratore di amministrazione di VII livello professionale dell’Istituto nazionale di statistica, riservato ai soggetti appartenenti alle categorie protette di cui all’art. 1 della legge n. 68/1999 ed iscritti negli appositi elenchi della Città metropolitana di Roma Capitale ai sensi dell’art. 8 della medesima legge.

Gli aspiranti devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  • diploma di scuola secondaria di secondo grado, conseguito presso un istituto superiore statale o legalmente riconosciuto.
  • appartenere alle categorie riservatarie di cui all’art. 1 della legge n. 68/99; sono esclusi i soggetti appartenenti alle categorie di cui all’art. 18 della medesima legge n. 68/99;
  • essere iscritti negli appositi elenchi di cui all’art. 8 della legge n. 68/99 della Città metropolitana di Roma Capitale;
  • non aver riportato condanne penali che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione ovvero il mantenimento di un rapporto di lavoro con la pubblica amministrazione;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
  • idoneità psico-fisica a svolgere le mansioni di Collaboratore di amministrazione di VII livello professionale;
  • conoscenza di base della lingua inglese e delle apparecchiature informatiche di uso comune;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo e avere pieno godimento dei diritti civili e politici.

Le prove di esame consistono in due prove scritte ed un colloquio. La prima prova verte sulle seguenti materie: Elementi di Diritto amministrativo e del lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni. La seconda prova sulle materie qui elencate: Elementi di Contabilità di stato e degli enti pubblici. Il colloquio verte sulle materie oggetto delle prove scritte, accertamento della conoscenza della lingua inglese e dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse, nonché conoscenza delle norme sull’ordinamento statistico italiano ed europeo.

  • Concorso pubblico, per titoli ed esami, a complessivi 8 posti per l’accesso al profilo di funzionario di amministrazione di V livello professionale dell’Istituto nazionale di statistica, riservato ai soggetti appartenenti alle categorie protette di cui all’art. 1 della legge n. 68/1999 ed iscritti negli appositi elenchi della Città metropolitana di Roma Capitale ai sensi dell’art. 8 della medesima legge.

Gli aspiranti devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  •  cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  • diploma di laurea conseguito secondo il vecchio ordinamento, o di laurea specialistica, magistrale o a ciclo unico, o altro diploma di laurea equiparato in una delle seguenti discipline: giurisprudenza, scienze politiche, economia e commercio o equipollenti, rilasciati da un’università o istituto di istruzione universitaria equiparato, in base alle norme vigenti.
  • appartenere alle categorie riservatarie di cui all’art. 1 della legge n. 68/99; sono esclusi i soggetti appartenenti alle categorie di cui all’art. 18 della medesima legge n. 68/99; essere iscritti negli appositi elenchi di cui all’art. 8 della legge n. 68/99 della Città metropolitana di Roma Capitale;
  • non aver riportato condanne penali;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, ovvero essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;
  • idoneità psico-fisica a svolgere le mansioni di Funzionario di amministrazione di V livello professionale;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo e avere pieno godimento dei diritti civili e politici-nello stato di appartenenza o provenienza.

Le prove di esame consistono in due prove scritte ed un colloquio. La prima prova concernente sulle seguenti materie: Diritto amministrativo e lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni. Seconda prova: Contabilità di stato e degli enti pubblici. Il colloquio verte sulle materie oggetto delle prove scritte, accertamento della conoscenza della lingua inglese e dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse, nonché conoscenza delle norme sull’ordinamento statistico italiano ed europeo.

Le domande di ammissione ai rispettivi bandi di concorso devono essere presentata entro 21 gennaio 2019, esclusivamente in modalità telematica, compilando il modulo elettronico disponibile sul sito, effettuando la registrazione al sistema con i dati personali del candidato e seguendo le istruzioni. Non sono ammesse modalità di candidatura alla selezione diverse da quella indicata.

Per leggere attentamente i due bandi cliccare qui

Annunci Correlati

Menu