Ministero della Salute, concorso pubblico per 5 funzionari dei servizi tecnici e 5 ingegneri gestionali

Le domande di partecipazione devono essere presentate per via telematica entro il 22 agosto 2022

È indetto un concorso pubblico, per esami, per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di 5 unità di personale non dirigenziale con il profilo di Funzionario dei servizi tecnici (esperto in materie sanitarie) – Ingegnere gestionale, da inquadrare nella terza area funzionale (codice concorso 816) e per 5 unità di personale non dirigenziale con il profilo di Funzionario dei servizi tecnici (CODICE CONCORSO 817).

La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica, utilizzando la piattaforma per la presentazione delle domande del Ministero della Salute. L’accesso alla procedura di compilazione delle domande avviene unicamente attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID).

Ai candidati è richiesto, inoltre, il possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) personale ed attivo. Le domande di partecipazione al concorso devono essere corredate, a pena di esclusione, dalla copia di un valido documento di riconoscimento.

Requisiti generali per accedere al concorso

I candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti generali:

  • a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di altro Stato membro dell’Unione Europea. Ai sensi dell’articolo 38 del d. lgs. n. 165/2001 sono ammessi al concorso anche i familiari dei cittadini degli Stati membri dell’Unione europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro purché siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, nonché i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea e i loro familiari cittadini di Paesi terzi devono possedere i seguenti requisiti:
    • godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;
    • essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti
    • previsti per i cittadini della Repubblica;
    • avere adeguata conoscenza della lingua italiana;
  • idoneità fisica all’impiego. Nell’ambito della sorveglianza sanitaria ai sensi dell’articolo 41 del d.lgs. n. 81/2008, l’Amministrazione ha facoltà di sottoporre i vincitori del concorso a visita medica preventiva;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • essere in regola nei confronti degli obblighi di leva militare (solo per i concorrenti tenuti al rispetto dell’obbligo);
  • conoscenza della lingua inglese;
  • conoscenza delle apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse.

Requisiti specifici per il profilo di Funzionario dei servizi tecnici – Ingegnere gestionale (816)

I candidati devono essere in possesso di uno dei sotto indicati titoli di studio richiesti per l’accesso alla terza area funzionale, fascia retributiva F1:

  • Laurea triennale (L) compresa in una delle classi delle lauree L-8 Ingegneria dell’informazione,
    L-9 Ingegneria industriale ovvero ogni altro titolo di studio equiparato a dette lauree in base alla
    normativa vigente;
  • Diploma di Laurea (DL) in Ingegneria Gestionale, ovvero Laurea specialistica (LS) o Laurea
    magistrale (LM) in una qualunque delle classi di lauree di possibile equiparazione ai sensi del
    decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 luglio 2009 citato in premessa,
    nonché ogni altro titolo di studio equipollente in base alla normativa vigente.

Requisiti per il profilo di Funzionario dei servizi tecnici (817)

I candidati devono essere in possesso di uno dei sotto indicati titoli di studio richiesti per l’accesso alla terza area funzionale, fascia retributiva F1:

  • Laurea appartenente ad una delle classi delle lauree in: L-7 Ingegneria civile e ambientale,
    L-9 Ingegneria industriale, L-23 Scienze e tecniche dell’edilizia, ovvero ogni altro titolo di
    studio equiparato ai sensi dei decreti del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della
    Ricerca del 9 luglio 2009 e dell’11 novembre 2011 citati in premessa.
  • Diploma di laurea rilasciato secondo il previgente ordinamento universitario in: Ingegneria
    civile, Ingegneria edile, Ingegneria meccanica, Ingegneria per l’ambiente e il territorio ovvero
    Laurea specialistica o Laurea magistrale in una qualunque delle classi di lauree di possibile
    equiparazione ai sensi del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9
    luglio 2009 citato in premessa, nonché ogni altro titolo di studio equipollente in base alla
    normativa vigente.
  • abilitazione all’esercizio della professione di ingegnere;

Come presentare la domanda

La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica entro il termine perentorio delle ore 23:59:59 del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell’avviso relativo al bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica – IV Serie Speciale – «Concorsi ed esami», utilizzando la piattaforma raggiungibile dalla sezione “Concorsi” del sito istituzionale del Ministero della salute e seguendo le indicazioni ivi specificate.

Ultimi articoli
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui