Ministero Difesa: concorso Arsenale di Taranto 2022 per 315 posti

Si possono inviare la candidature fino al prossimo 22 dicembre

Segnaliamo un importantissima occasione di lavoro al Ministero della Difesa: il concorso all’Arsenale di Taranto 2022 che mette a bando ben 315 posti di personale non dirigenziale. Si possono inviare la candidature fino al prossimo 22 dicembre. Di seguito ecco maggiori informazioni sul concorso e su come fare per poter partecipare con successo.

Distribuzione posti

  • 7 per Assistente tecnico per l’informatica – Codice ST45
  • 64 per Assistente tecnico per i sistemi elettrici ed elettromeccanici – Codice ST47
  • 4 per Assistente tecnico per la cartografia e la grafica – Codice ST48;
  • 13 per Assistente tecnico chimico-fisico – Codice ST49
  • 15 per Assistente tecnico nautico – Codice ST52;
  • 48 per Assistente tecnico per l’elettronica, l’optoelettronica e le telecomunicazioni – Codice ST53
  • 74 per Assistente tecnico per le lavorazioni – Codice ST54
  • 90 per  Assistente tecnico per la motoristica, la meccanica e le armi – Codice ST55

Il 50% dei posti messi a concorso sarà riservato a favore dei volontari delle Forze armate.

Requisiti

Per ogni profilo saranno richiesti ai candidati specifici requisiti. Ce ne sono però alcuni generali che vengono richiesti a tutti, indipendentemente dal ruolo per il quale si concorre. Sono i seguenti:

  • cittadinanza italiana
  • età non inferiore ai diciotto anni
  • diploma di istruzione secondaria di II grado di durata quinquennale
  • idoneità psico-fisica allo svolgimento delle funzioni dei profili ST45, ST47, ST48, ST49, ST53, ST54 per i quali si concorre. Tale requisito sarà accertato prima della fase di formazione
  • idoneità psico-fisica a svolgere lavori a bordo delle navi e dei galleggianti della Marina militare se si concorre per i profili ST47, ST49, ST52, ST53, ST54, ST55. Tale requisito sarà accertato prima della fase di formazione
  • idoneità psico-fisica speciale per frequenza corso palombari presso il Raggruppamento subacquei ed incursori della Marina militare se si concorre per il profilo ST52. Tale requisito sarà accertato prima della fase di formazione
  • idoneità psico-fisica allo svolgimento della mansione di manovratore di gru di banchina/bacino se si concorre per il profilo ST55. Tale requisito sarà accertato prima della fase di formazione

Altre requisiti

  • disponibilità a frequentare il corso palombari presso il Raggruppamento subacquei ed incursori della Marina militare e svolgere la mansione di operatore subacqueo palombaro se si concorre per il profilo ST52
  • disponibilità a svolgere la mansione di manovratore di gru di banchina/bacino del profilo se si concorre per il profilo ST55
  • godimento dei diritti civili e politici
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento oppure non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale
  • assenza di condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici
  • possesso della condotta incensurabile ai sensi dell’art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva militari per i concorrenti di sesso maschile nati prima dell’anno 1986

Le prove

Gli aspiranti al concorso al Ministero della Difesa dovranno sostenere le seguenti prove:

  • una prova preselettiva, comune ai profili professionali messi a concorso, ai fini dell’ammissione alla prova scritta, qualora i candidati fossero molti rispetto ai 315 posti disponibili
  • una prova selettiva scritta, distinta per i profili messi a concorso, riservata ai candidati che abbiano superato la prova preselettiva
  • una fase successiva alla prova selettiva che sarà di accertamento dei requisiti di idoneità fisica, ai fini della formulazione del giudizio di idoneità psico-fisica al profilo professionale per il quale si concorre da parte delle commissioni medico-legali competenti
  • una fase di formazione, della durata complessiva di quattro mesi, distinta per i profili professionali messi a concorso, con valutazione finale, alla quale saranno ammessi i candidati secondo l’ordine della graduatoria di merito
  • una prova pratica, per ciascuno dei profili messi a concorso, che dovrà essere sostenuta da coloro che avranno superato la verifica finale della fase di formazione
  • la valutazione dei titoli sarà effettuata dopo lo svolgimento della prova pratica

Come candidarsi

Ma come fare domanda per il concorso all’Arsenale di Taranto 2022? La candidatura andrà inviata da questo link entro il 22/12. La via telematica è l’unica contemplata, non verranno accettate domande inviate in altri modi. Maggiori informazioni su questo concorso sono comunque a disposizione sul bando ufficiale.

Maris Matteucci
Maris Matteuccihttps://www.circuitolavoro.it/
Giornalista pubblicista, amo leggere e scrivere, adoro gli animali e la natura, mi piacciono tantissimo i bambini. Vivo col sorriso perché, specialmente da quando ho superato i 40 anni, ho ancora più chiaro, in testa, un concetto: che la vita è troppo breve per passarla ad essere arrabbiati. Questa sono io.

Annunci di lavoro

Banner newsletter_ (900 × 600 px)
Potrebbe interessarti anche

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui