Concorsi Ministero Interno 2023: in arrivo 300 posti per funzionari

Ecco le prime indiscrezioni utili in vista dell'uscita del bando

Concorsi Ministero Interno 2023: in arrivo 300 posti per funzionari come anticipato dal Decreto PA. Tante possibilità di lavoro, quindi, per i laureati che potranno partecipare a questa importante selezione. Ecco di seguito alcune informazioni utili.

Indice dei contenuti

Requisiti

Non essendo ancora disponibile il bando per i concorsi Ministero Interno 2023 (guidato adesso dal Ministro Matteo Piantedosi, in foto) è difficile poter dire quelli che saranno i requisiti richiesti per questo tipo selezione. Tuttavia possiamo tracciarli a grandi linee, ipotizzando quindi che per accedere ai concorsi per il Ministero dell’Interno potranno servire: una laurea triennale o un diploma di laurea, una laurea specialistica oppure una laurea magistrale.

Selezioni

Stando a quelle che sono le procedure valide per la Pubblica Amministrazione, il Ministero dell’Interno potrà reclutare le varie risorse anche senza il previo ricorso a procedure di mobilità. Potrà farlo attraverso le seguenti modalità:

  • concorso pubblico, anche indetto unitamente ad altre amministrazioni
  • scorrimento di graduatorie relative a concorsi pubblici banditi da altre amministrazioni per la medesima area professionale

Come candidarsi

Quando uscirà il bando si scopriranno anche le modalità di candidatura dei concorsi Ministero dell’Interno 2023. La domanda comunque andrà sicuramente inviata da questa piattaforma alla quale si dovrà accedere con identità digitale (SPID, CIE o CNS).

LEGGI ANCHE  Concorso ASP Bologna 2024: 21 posti per infermieri
Potrebbe interessarti anche
- Advertisement -
Ultimi articoli
Autore
Maris Matteucci
Maris Matteuccihttps://www.circuitolavoro.it/
Giornalista pubblicista, amo leggere e scrivere, adoro gli animali e la natura, mi piacciono tantissimo i bambini. Vivo col sorriso perché, specialmente da quando ho superato i 40 anni, ho ancora più chiaro, in testa, un concetto: che la vita è troppo breve per passarla ad essere arrabbiati. Questa sono io.